Economia

Sblocco dei fondi Pubblica Amministrazione, l'Ance: ora si paghino subito le imprese

Il presidente dell'Ance Chieti Angelo De Cesare saluta con soddisfazione il decreto del MEF che ha suddiviso le somme per pagare i debiti pregressi della Pubblica Amministrazione. In provincia di Chieti sbloccati 28,3 milioni di euro

L’Ance saluta con soddisfazione il decreto del MEF del 14 maggio che ha suddiviso le somme per l’allentamento del Patto di stabilità interno per 4,5 miliardi di euro, per pagare i debiti pregressi della Pubblica Amministrazione.

In provincia di Chieti sono stati sbloccati complessivamente 28,3 milioni di euro.

“Ma è necessario che gli enti locali procedano immediatamente a pagare le imprese per i lavori regolarmente eseguiti – spiega Angelo De Cesare, presidente di Ance Chieti - non si può attendere neanche un minuto di più perché le nostre imprese stanno chiudendo e migliaia di lavoratori sono rimasti a casa.”

Una boccata d’ossigeno per le imprese dell’edilizia che però attendono che il Governo preveda uno sblocco anche per il 2014 perché, come ha ricordato il Presidente di Ance nazionale, Paolo Buzzetti, ci sono ancora 12 miliardi che il  settore avanza dallo Stato.

I Comuni e le Province abruzzesi che non hanno ottenuto un allentamento del Patto di stabilità interno sufficiente per pagare tutte le fatture, con il Decreto emanato dal Governo possono presentare ulteriore richiesta alla Regione Abruzzo entro il prossimo 24 maggio.   

L’Ance ha inoltre lanciato una campagna per il monitoraggio del rispetto dei tempi di pagamento da parte della PA.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sblocco dei fondi Pubblica Amministrazione, l'Ance: ora si paghino subito le imprese

ChietiToday è in caricamento