Più di 200 mila euro per aiutare attività produttive e famiglie di Ortona

Il consiglio comunale ha approvato una variazione di bilancio, a cui si aggiungono 10 mila euro donati nel conto corrente istituito dal Comune

Il consiglio comunale di Ortona ha approvato la variazione di bilancio che prevede 226mila euro da utilizzare per i primi interventi in favore delle famiglie e delle attività commerciale, in questo periodo di emergenza economica a causa della pandemia. 

Sono diversi gli interventi previsti con la variazione di bilancio, a cominciare dai 120 mila euro stanziati per il rimborso di una parte della Tari, la tassa sui rifiuti, per le attività produttive costrette a chiudere per i divieti dei vari decreti del presidente del Consiglio dei ministri. 

Altri 30 mila euro serviranno al totale rimborso della Tosap, la tassa sull'occupazione del suolo pubblico, dell'anno in corso. Sempre per le attività commerciali, sono previsti 32 mila euro per l'affitto annuale di box e banchi del mercato coperto: per chi ha già pagato, è previsto il rimborso. 

Altri 26 mila euro sono stati impegnati per le operazioni di sanificazione dei principali locali e uffici pubblici e per la fornitura di dispenser igienizzanti e dispostivi adeguati per la riapertura degli uffici al pubblico.

Due capitoli di rinforzo alle iniziative sociali sono invece quelli previsti con 6 mila euro per le attività dei centri antiviolenza e 3 mila per 3 borse di studio per tesi di laurea legate a Ortona. Infine, è stato istituito un capitolo di 10 mila euro realizzato con i fondi donati dai privati attraverso il conto corrente per l’emergenza Covid aperto dal comune di Ortona.

"Una manovra costruita sulla base delle reali capacità del nostro bilancio – spiega l’assessore Marcello Di Bartolomeo – che mantiene saldi gli equilibri di bilancio e mette a disposizione risorse proprie per affrontare questo primo momento di emergenza. Come già ricordato in consiglio comunale - aggiunge - gli interventi a sostegno di attività e famiglie non si fermano con questa variazione, ma saranno ulteriormente rafforzati in base alle decisioni e iniziative che a livello nazionale saranno inserite in favore degli enti locali, nell’atteso decreto Cura Italia di aprile, ormai slittato a maggio. Gli interventi previsti nella nostra variazione di bilancio e soprattutto le modalità che rendono operativa la manovra sono stati un utile canovaccio per altre amministrazioni, segno evidente di un lavoro scrupoloso e qualificato da parte dei nostri uffici finanziari. Stiamo già lavorando a nuovi interventi - conclude l'esponente della giunta Castiglione - che magari potranno supportare il pagamento degli interessi da parte delle attività che riceveranno i fondi agevolati previsti dagli interventi nazionali".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Pantafica, lo spaventoso spettro notturno secondo la credenze popolare abruzzese

  • Comunali Chieti: exit poll e prime proiezioni

  • DIRETTA - Elezioni comunali 2020: continua lo spoglio a Chieti

  • Chieti sceglie il nuovo sindaco: ha votato il 67,87%, più del 2015 - LA DIRETTA

  • Torrevecchia in lutto per la scomparsa di Erica: aveva solo 26 anni

  • Il Comune di Atessa assume 5 impiegati a tempo indeterminato: bando e scadenza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento