rotate-mobile
Economia Lanciano

Un investimento da 4 milioni per portare la fibra ottica super veloce nelle case di Lanciano

L'accordo con il Comune prevede la realizzazione di un'infrastruttura a banda ultra larga interamente in fibra ottica, in modalità FTTH

Un investimento da 4 milioni di euro per portare la fibra a ottica a Lanciano. Lo realizzerà Open Fiber, che ha firmato con il Comune un accordo che prevede la realizzazione di un'infrastruttura a banda ultra larga interamente in fibra ottica, in modalità FTTH (Fiber To The Home, la fibra che arriva direttamente all’interno di abitazioni e uffici).

Il progetto è stato presentato questa mattina nella sala consiliare Falcone e Borsellino, dal sindaco Mario Pupillo e dall’assessore alla Digitalizzazione Francesca Caporale, insieme ai rappresentanti dell’azienda Marco Pasini, Regional Manager Abruzzo e Molise, e Nadine Chirizzi degli Affari Istituzionali territoriali.

L’investimento, interamente a carico di Open Fiber, ammonta a circa 4 milioni di eurom per connettere circa 11 mila unità immobiliari e rientra in un piano che vede coinvolte 271 città in tutta la Penisola con investimento diretto e oltre 7.000 comuni di piccole e medie dimensioni come concessionario Infratel.

La rete a prova di futuro di Open Fiber, attraverso 7 mila chilometri di fibra, consentirà ai cittadini di Lanciano di navigare a una velocità di connessione fino a 1 Gigabit al secondo, assicurando così il massimo delle performance.

Commentano Pupillo e Caporale: 

L'accesso a un collegamento molto più rapido consentirà di aumentare la concorrenzialità dei servizi offerti sia in download che in upload, così da rendere la nostra città più appetibile per i professionisti e le aziende che vorranno collocare i loro uffici in città. È un altro tassello del progetto che stiamo portando avanti per Lanciano città dei servizi, vero e proprio punto di riferimento per tutto il comprensorio frentano. È decisivo per centrare questo obiettivo fornire servizi di alto livello e puntare decisi su digitale, futuro e innovazione.

Marco Pasini di Open Fiber, ha parlato di 

una grande opera di modernizzazione del paese che porterà a tutti i cittadini gli innumerevoli benefici che derivano da una connessione ultrarapida ed affidabile. 

L'azienda si è impegnata ad eseguire lavori poco invasivi, come ha spiegato ancora Pasini: 

Per oltre il 60% del tracciato della nuova infrastruttura riutilizzeremo cavidotti e infrastrutture di rete già esistenti, evitando nuovi scavi.

L’obiettivo di Open Fiber è quello di garantire la copertura delle principali città italiane e il collegamento delle aree industriali realizzando una rete a banda ultra larga capillare per favorire il recupero di competitività del "Sistema Paese" e, in particolare, l'evoluzione verso l’"Industria 4.0" nell’ottica di fornire servizi e funzionalità sempre più avanzati per cittadini, imprese e Pubblica Amministrazione.

Open Fiber è un operatore wholesale only: non vende servizi in fibra ottica direttamente al cliente finale, ma è attivo esclusivamente nel mercato all’ingrosso, offrendo l’accesso a tutti gli operatori di mercato interessati. Una volta conclusi i lavori, l’utente non dovrà far altro che contattare un operatore, scegliere il piano tariffario e navigare ad alta velocità, cosa fino ad oggi impossibile da raggiungere con reti in rame o misto fibra-rame.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un investimento da 4 milioni per portare la fibra ottica super veloce nelle case di Lanciano

ChietiToday è in caricamento