Dall'Antoniano appello a medici e infermieri: "Servono rinforzi"

Gli interessati possono dare la propria disponibilità all'immediata contrattualizzazione mettendosi in contatto con la direzione dell'istituto di Lanciano

A causa delle quarantene in corso e delle positività riscontrate tra il personale e i pazienti dell’istituto Antoniano di Lanciano, il direttore sanitario, dottor Tascione, ha lanciato un appello all'ordine dei Medici di Chieti e Pescara per raccogliere la disponibilità immediata di medici e infermieri che possano da subito dare man forte alla struttura nell'assistenza agli ospiti.

“Il quadro clinico degli ospiti positivi – si legge - richiede un'assistenza medica maggiore: la direzione dell'Istituto e il direttore sanitario, che insieme ai pochi infermieri e pochi operatori socio sanitari risultati negativi stanno compiendo il loro dovere nella struttura per assistere al meglio gli ospiti, dando alla comunità un grande esempio di senso civico in una situazione così difficile, lancia un appello”. 

Gli interessati possono dare la propria disponibilità all'immediata contrattualizzazione mettendosi in contatto con la direzione dell'Istituto Antoniano di Lanciano, chiamando il numero 3279585764 (Gilda Ucci, responsabile segreteria Istituto) o inviando una mail con il curriculum a direzione@casantoniano.it o info@casantoniano.it.

Coronavirus: la situazione a Lanciano

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Abruzzo cambia idea: "Ritorno in zona arancione dal prossimo 4 dicembre"

  • "Presunti favori dai vigili": il nome di Marsilio nella puntata di Report, ma il presidente respinge le accuse

  • Covid-19: cambia lo scenario in Italia, ma l'Abruzzo resta 'rosso'

  • Dopo una telefonata gli clonano il numero e rubano 15 mila euro dal conto: denunciate

  • VIDEO - "Cambio moglie" fa tappa a Lanciano: i circensi Ferrandino protagonisti con i parrucchieri Sorrentino

  • Sospesi gli scavi in piazza San Giustino: ora servono finanziamenti per non rinunciare alla valorizzazione del sito

Torna su
ChietiToday è in caricamento