Emergenza Coronavirus, la Asl recluta medici e infermieri anche in pensione

L'azienda sanitaria ha pubblicato un bando e un avviso interno per l’acquisizione di disponibilità da parte di dirigenti medici già dipendenti

La Asl Lanciano Vasto Chieti cerca con urgenza medici e infermieri, anche pensionati, che possano dare supporto agli ospedali della provincia per l'emergenza Covid 19. In particolare, l'azienda sanitaria ha pubblicato un bando e un avviso interno per l’acquisizione di disponibilità da parte di dirigenti medici già dipendenti.

Il bando si rivolge a medici laureati, con priorità per gli specialisti, gli specializzandi e chi possa documentare qualificate esperienze nelle seguenti discipline: Anestesia e Rianimazione, Malattie Infettive, Malattie dell’Apparato Respiratorio, Medicina e Chirurgia d’accettazione e d’urgenza, Medicina Interna, Geriatria, Igiene Epidemiologia e Sanità Pubblica; infermieri in possesso di un titolo di studio abilitante all'esercizio della professione, con priorità per chi possa documentare qualificate esperienze nell’ambito dell’Area dell’Emergenza e Terapie Intensive. Possono presentare la candidatura anche professionisti in quiescenza.

Per candidarsi, si può inviare una mail all'indirizzo mail: candidatura.covid19@asl2abruzzo.it. Saranno prese in considerazione solo le candidature con disponibilità all’immediato inizio della prestazione lavorativa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'avviso interno è aperto a tutti i dirigenti medici, con priorità di esperienza/conoscenze nelle seguenti discipline: Anestesia e Rianimazione, Malattie Infettive, Malattie dell’Apparato Respiratorio, Medicina e Chirurgia d’accettazione e d’urgenza, Medicina Interna, Geriatria, Igiene, Epidemiologia e Sanità Pubblica, Organizzazione dei Servizi Sanitari di Base, successivamente con esperienze/conoscenze in altre discipline di area medica, e quindi con esperienze/conoscenze in altre discipline, al momento non coinvolti direttamente nell’emergenza e disponibili, anche in ragione della sospensione/riduzione delle prestazioni ambulatoriali, a prestare la propria opera nelle strutture ospedaliere e territoriali dedicate all’emergenza Covid 19.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo caso positivo al Covid 19: è un paziente in ospedale a Chieti, domiciliato a San Salvo

  • Si è spento Giuseppe Sigismondi, titolare della storica tabaccheria lungo corso Marrucino

  • Bimbo di 3 anni investito mentre attraversa la strada con la mamma: panico a Chieti Scalo

  • A fuoco chiosco in piazza Garibaldi nella notte

  • È morto l'assessore Antonio Viola

  • Lite tra condomini a Chieti finisce a colpi di forbici: denunciati in due

Torna su
ChietiToday è in caricamento