Martedì, 18 Maggio 2021
Economia

Tornano le nubi sulla Dayco: c'è un nuovo sciopero

Due ore di stop da effettuare a fine di ogni giorno lavorativo. "L'azienda - spiega la Rsu - continua col persistere con comportamenti e azioni contrarie a quanto concordato in sede di Confindustria il 28 luglio"

Lo sciopero di qualche mese fa

Sembrava tornato il sereno, alla Dayco, dopo che l'azienda aveva fatto dietrofront sui licenziamenti, fissando il primo incontro al ministero con i sindacati per il mese di settembre.

Ma oggi (mercoledì 23 settembre), si torna a scioperare. Lo ha deciso ieri la Rsu, fissando due ore di sciopero unitario da effettuare a fine di ogni giorno lavorativo. "L'azienda - spiega la Rsu - continua col persistere con comportamenti e azioni contrarie a quanto concordato in sede di Confindustria il 28 luglio". 

In particolare, la Rsu fa riferimento al nuovo organigramma aziendale Europe Finance Organization, "ove si evince chiaramente il trasferimento di attività lavorative da Chieti a Ivrea riguardo il Controller Aftermarket e quello di impiegati presso il plant di Colonnella". 

Stando a quanto lamentano i rappresentanti sindacali, l'azienda avrebbe contattato, fuori dalla struttura lavorativa, gruppi di dipendenti per anticipare il loro rientro alle ore 22 del 20 agosto, "violando lo stato di agitazione indetto in data 3 agosto". Inoltre, denunciano il depotenziamento dello stabilimento di Chieti, in favore di quelli di Ivrea, per quanto riguarda le mansioni impiegatizie, Burolo per la logistica, fornitori esterni per le materie prime e semilavorati. A questo si aggiunge il depotenziamento delle strutture della Ricerca e sviluppo. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tornano le nubi sulla Dayco: c'è un nuovo sciopero

ChietiToday è in caricamento