Economia

L'illuminazione pubblica cambia gestore: risparmio energetico del 60% e meno inquinamento

Il contratto prevede la sostituzione di circa 7.414 apparecchi esistenti con nuovi corpi illuminanti a led

Cambia gestione l'illuminazione pubblica a Chieti. Stamani, c'è stata la consegna ufficiali degli impianti a RTI Ceie Power spa, dopo il contratto per la concessione del servizio per 15 anni ratificato lo scorso 14 dicembre. 

La società si è aggiudicata il programma Elena, (European Local Energy Advisor), attivato dalla Commissione Europea e coordinato dalla Provincia di Chieti, per coinvolgere città e i cittadini negli obiettivi di politica energetica sostenibile.

Il contratto prevede la sostituzione di circa 7.414 apparecchi esistenti con nuovi corpi illuminanti a led, la installazione su tutti i punti luce di un sistema di telegestione punto-punto con tecnologia GPRS, l'adeguamento normativo di tutti i quadri elettrici esistenti, la sostituzione di 560 pali corrosi o danneggiati. 

L'intervento consentirà un risparmio energetico del 60%, pari a 2.956,48 MWh di energia elettrica annua. Inoltre, permetterà di risparmiare 553 Tonnellate equivalenti di Petrolio (TEP) non consumate ogni anno e più 1.200.000 chilogrammi di CO2 ogni anno non saranno immessi in atmosfera.

"L’intervento di riqualificazione energetica e adeguamento normativo sugli impianti, del valore di oltre 2.600.000 euro sarà finanziato interamente dalla Esco Ceie Power e nessun onere economico aggiuntivo sarà sostenuto dal Comune", spiegano il sindaco Diego Ferrara e l’assessore ai Lavori Pubblici Stefano Rispoli.

"Si sblocca così dopo anni - aggiungono - una consegna importante, che con benefici non solo sull’illuminazione, ma anche sull’ambiente e, non ultime, le casse comunali, per via dei risparmi previsti. Infatti, grazie alla nuova gestione, il Comune, conseguirà, rispetto alla spesa storica sostenuta per il servizio illuminazione, un risparmio complessivo di 378.000 euro nell’arco dei 15 anni di durata dell’intesa. Altra novità è rappresentata dalla formula contrattuale scelta dell’Energy Performance Contract  Epc, ovvero un contratto a prestazioni energetiche, in cui il canone annuo, di circa 700.000 euro, sarà versato dal Comune soltanto a seguito del concreto raggiungimento dell’obiettivo di risparmio energetico dichiarato in gara dall’azienda. Il progetto di riqualificazione degli impianti di illuminazione punta a coniugare l’efficienza energetica con il più alto livello di innovazione tecnologica. Difatti la maggiore novità consisterà nell’installazione su tutto il territorio comunale di apparecchi di illuminazione a led, di ultima generazione, dotati di un sistema di telegestione del tipo punto punto, ovvero un sistema installato su ciascun punto luce esistente e accessibile da remoto".

“Con l’illuminazione a led si raggiungerà un risparmio energetico pari al 60% rispetto agli attuali consumi – illustra Clara Primavera, per la RTI Ceie Power spa - si eliminerà l’inquinamento luminoso, dovuto alla dispersione della luce verso il cielo anziché sulla strada da illuminare, e si migliorerà il confort visivo e la sicurezza grazie alla luce bianca emessa dagli apparecchi a led. La luce bianca a led, infatti, avendo una migliora resa cromatica, consente agli utenti di percepire una maggiore luminosità sul manto stradale e facilita l’identificazione di oggetti, colori e forme. Inoltre, a differenza delle vecchie lampade i led aumentano il livello di illuminazione percepita. Innovativa anche la gestione, incentrata su un sistema di telegestione con cui si potrà controllare in tempo reale il corretto funzionamento delle lampade, migliorando l’efficienza del servizio di manutenzione, e regolare l’intensità del flusso luminoso in base alle caratteristiche della specifica strada. Il nuovo servizio prevede, oltre alla progettazione e alla realizzazione degli interventi di efficientamento energetico e adeguamento normativo, anche la conduzione, la manutenzione e il pronto intervento sulla rete di illuminazione pubblica h24. Al fine di facilitare le segnalazioni e l’individuazione dei guasti, i cittadini avranno a disposizione un numero verde operativo h24 per la segnalazione dei malfunzionamenti sugli impianti.  Il numero verde sarà riportato su delle etichette identificative applicate su tutti i punti luce del territorio del comune di Chieti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'illuminazione pubblica cambia gestore: risparmio energetico del 60% e meno inquinamento

ChietiToday è in caricamento