Economia

L'aeroporto d'Abruzzo tra quelli che trainano l'aumento del numero dei passeggeri transitati in Italia

A tracciare il bilancio del traffico aereo nel 2022 è Assaeroporti: a trainare la crescita dei passeggeri sono stati gli aeroporti medio-piccoli come quello d'Abruzzo

L'aeroporto d'Abruzzo risulta tra gli scali che hanno traninato la la crescita del numero dei passeggeri transitati in Italia nel 2022.
Come informa Assaeroporti analizzando i dati per classi dimensionali in funzione dei flussi pre-pandemia, emerge che nel 2022 a trainare la ripresa del traffico aereo sono stati gli aeroporti medi e piccoli, molti dei quali hanno superato i livelli del 2019.

E tra questi rientra anche il Pasquale Liberi. 

Gli scali di Milano Linate, Bari, Palermo e Napoli emergono nella fascia tra i 5 e i 15 milioni di passeggeri; gli aeroporti di Brindisi, Alghero, Olbia e Torino per la categoria tra 1 e 5 milioni di passeggeri; gli scali di Foggia, Bolzano, Trapani, Grosseto, Cuneo, Perugia, Parma, Taranto, Lampedusa, Comiso, Pescara e Crotone per la classe con meno di 1 milione di passeggeri annui. Gli aeroporti con un traffico superiore ai 15 milioni di passeggeri sono invece caratterizzati da tassi di incremento meno marcati. Il divario sul 2019 è attribuibile principalmente al segmento intercontinentale che, dopo due anni di pandemia, ha ricominciato a crescere in maniera strutturale solo a partire dai mesi estivi del 2022, prosegue Assaeroporti.

L'aeroporto d'Abruzzo, non a caso, lo scorso anno ha festeggiato il nuovo record di passeggeri transitati a quota 715.690. A fare la voce grossa è sempre la compagnia irlandese Ryanair che attualmente consente di raggiungere Bergamo, Torino, Londra, Bucarest, Bruxelles Charleroi e Francoforte. Poi ci sono il volo per Tirana operato da Wizzair e i due voli giornalieri per Milano Linate di Ita. Da marzo il numero di collegamenti aumenterà con il ritorno delle tratte di Ryanair verso Trapani, Alghero, Memmingen, Varsavia, Cracovia, Praga, Dusseldorf e Malta. Sempre da marzo verrà inaugurato il nuovo volo per Lussemburgo con Luxair. Inoltre si attende l'avvio dei lavori per l'allungamento della pista che potrebbe consentire anche l'atterraggio di voli intercontinentali. L'obiettivo dichiarato della Saga e della Regione Abruzzo è quello di segnare un nuovo record nel 2023 puntando al fatidico milione di passeggeri. 

In termini di numero di passeggeri transitati, tra i primi 10 scali del 2022 si sono posizionati: Roma Fiumicino con 29.360.613 (-32,6% vs 2019), Milano Malpensa con 21.347.652 (-26% vs 2019), Bergamo con 13.155.806 (-5,1% vs 2019), Napoli con 10.918.234 (+0,5% vs 2019), Catania con 10.099.441 (-1,2% vs 2019), Venezia con 9.319.156 (-19,4% vs 2019), Bologna con 8.496.000 (-9,7% vs 2019), Milano Linate con 7.719.977 (+17,5% vs 2019), Palermo con 7.117.822 (+1,4% vs 2019) e Bari con 6.205.461 (+11,9% vs 2019). 
Analogo all’andamento dei passeggeri è stato, nel 2022, anche il trend dei movimenti aerei: sono stati 1.469.397, superando del 55% i valori del 2021 e raggiungendo il 90% di quelli del 2019. In crescita anche il cargo, che con 1.107.501 tonnellate di merci trasportate si è attestato a un +1,7% rispetto al 2021 e ad un +0,3% sul 2019. Lo scalo di Milano Malpensa, con oltre 720 mila tonnellate, conferma la leadership nazionale, processando il 70% delle merci avio del nostro Paese, conclude la nota.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'aeroporto d'Abruzzo tra quelli che trainano l'aumento del numero dei passeggeri transitati in Italia
ChietiToday è in caricamento