rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Economia

No profit: in Abruzzo raddoppiano le istituzioni, Chieti è ultima

Con un'associazione ogni 127 abitanti Chieti è la provincia d'Abruzzo con meno associazioni. Il dato emerge da un'analisi di DAS in occasione del lancio di una polizza dedicata alle associazioni no-profit

Negli ultimi 10 anni in Abruzzo la densità di istituzioni no profit è raddoppiata (+98%): in questo quadro Pescara risulta essere la provincia più virtuosa con la maggiore densità di associazioni, Chieti  l’ultima. Il dato emerge da un’analisi di DAS (gruppo Generali) in occasione del lancio di una polizza dedicata alle associazioni no-profit

I DATI Chieti registra un’organizzazione sportiva e di volontariato ogni 127 abitanti collocandosi al 63° posto in Italia. E’ preceduta da Teramo al 55° posto, con un’associazione ogni 123 abitanti.

Pescara, dicevamo, è la provincia più virtuosa per quanto riguarda la densità di associazioni no-profit: 1 ogni 104 abitanti e si trova al 21° posto nella classifica delle province italiane. L’Aquila, con un’organizzazione senza scopo di lucro ogni 111 abitanti è seconda in Abruzzo e 38° a livello nazionale.

 Mediamente in Abruzzo la densità di associazioni no-profit è di una ogni 116 abitanti che collocano la regione all’undicesima posizione nella classifica regionale italiana.      

LA POLIZZA “La nostra polizza, dedicata al mondo del no-profit – afferma Roberto Grasso, direttore generale e amministratore di DAS Italia – vuole essere un contributo a quella rete solidale e sociale che sostiene le fondamenta del nostro Paese. Avvicinandoci a questa realtà ci siamo resi conto che tutte le persone impegnate in quest’ambito, oltre al tempo che impiegano, spesso senza fini di lucro, rischiano in prima persona di trovarsi coinvolte in questioni di natura legale”.

Con un premio annuale minimo di 200 euro, Difesa Associazione consente di scegliere la copertura che meglio risponde alle esigenze dell’organizzazione.

In particolare la polizza garantisce un servizio qualificato di consulenza e assistenza legale, con il rimborso delle relative spese mentre il premio annuo è determinato in base al numero di iscritti all'associazione e varia in funzione delle figure assicurate.

La polizza, ad esempio, tutela il presidente di un'associazione sportiva sottoposto a procedimento penale in seguito all’infortunio di un allievo iscritto oppure può tutelare un giocatore iscritto a una società sportiva (e assicurato) che durante l'attività causa involontariamente una lesione a terzi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No profit: in Abruzzo raddoppiano le istituzioni, Chieti è ultima

ChietiToday è in caricamento