A Natale vince lo spreco di cibo: l'Abruzzo sul podio

Tra Natale e Capodanno ogni famiglia abruzzese sprecherà 120 euro in media secondo la stima degli analisti di Ener2Crowd

L'Abruzzo è la regione che sperpera più cibo a Natale: lo evidenza il ranking regionale di Ener2Crowd, piattaforma italiana di lending crowdfunding energetico, che ha realizzato una stima dello spreco alimentare delle famiglie italiane nel periodo natalizio.

Lo sperpero nelle case degli abruzzesi è al suo punto massimo tra Natale e Capodanno, quando ogni famiglia sprecherà 120 euro. Sul podio delle regioni meno virtuose con l'Abruzzo ci sono Lazio, con una spesa di 115 euro e la Lombardia con 112.

Si spende meno, invece, intorno ai 60 euro, in Friuli Venezia Giulia, Valle d'Aosta e Trentino Alto Adige (59 euro).

Nella media ogni anno lo sperpero di cibo a livello nazionale è pari a 17 miliardi di euro, l'equivalente dell'1% del Pil, di cui 14 mld dissipati per il cibo già prodotto e gettato via dai cittadini e 3 mld per lo spreco di filiera e distribuzione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra Natale e Capodanno, evidenzia ancora  Ener2Crowd, si getteranno via in tutt'Italia oltre 500 mila tonnellate di cibo, portando anche a un'impennata del livello di inquinamento, perché ogni tonnellata di rifiuti alimentari produce 4,2 tonnellate di CO2.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quattro nuovi corsi di laurea all’università “d’Annunzio”

  • Muore a 15 anni dopo lo schianto con lo scooter: terribile lutto a San Giovanni Teatino

  • Coronavirus: ci sono altri 39 positivi, la maggior parte sono migranti ospitati in Abruzzo

  • Referti falsi via WhatsApp dopo gli esami: nei guai una ginecologa della Asl di Chieti

  • Ladri in gioielleria a Megalò, scatta l'allarme e perdono parte dei preziosi lungo i corridoi

  • Tre dipendenti sono positivi al Coronavirus, locale di Fossacesia Marina chiuso per la sanificazione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento