menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Movimento 5 Stelle: ecco l'Italia delle PMI

Incontro pubblico tra i M5S e le piccole e medie Imprese abruzzesi alla Caera di Commercio allo Scalo. Giorgio Sorial: "Bastano piccole e logiche azioni per aiutare concretamente"

Incontro sull'Italia delle PMI ieri alla Camera di Commercio a Chieti Scalo, dove il Movimento 5 Stelle ha illustrato tutti i risultati ottenuti e le proposte presentate in Parlamento in favore dei piccoli imprenditori italiani. Presenti Carla Ruocco, vice presidente commissione Finanze e Giorgio Sorial, vice presidente commissione Bilancio della Camera dei Deputati

Tra i relatori Daniele Giangiulli, segretario Regionale Confartigianato Abruzzo; Pietro Rosica, presidente Comitato Piccola Industria Confindustria Abruzzo; Graziano Di Costanzo, direttore Regionale CNA Abruzzo; mentre il consigliere regionale M5S Sara Marcozzi, ha moderato l'evento.

Si è parlato di fiscalità, burocrazia, sostegno del Made in Italy, accesso al credito di fondi europei e innovazione davanti ai titolari di piccole e medie imprese del territorio abruzzese. Al centro del dibattito il Microcredito di Impresa e lavoro autonomo, le partite iva, che rappresentano una fetta importante dell’occupazione italiana.

“Bastano piccole e logiche azioni per aiutare concretamente le piccole e medie imprese italiane. L'abbiamo fatto con le nostre modifiche al decreto "mille proroghe", in cui fermiamo l'aumento della tassazione dei contributi Inpsdei professionisti, e in Legge di Stabilità con il blocco delle cartelle esattoriali di Equitalia per le aziende che vantano crediti nei confronti della P.A. Ora, attraverso i nostri stipendi e i 10 milioni di euro così raccolti, continueremo a permettere alle PMI di avere credito per continuare a lavorare e faremo microcredito a tutti coloro vorranno avviare una nuova attività o a privati cittadini che versano in gravi situazioni economiche" così Giorgio Sorial cha commentato il lavoro del M5S in Parlamento.

"Il M5S anche in Abruzzo ha a cuore le sorti delle PMI - ha aggiunto Sara Marcozzi - Noi sei consiglieri regionali ci dimezziamo lo stipendio e nei soli primi sei mesi di legislatura abbiamo già accantonato oltre 133mila euro destinati al fondo di garanzia per le PMI abruzzesi che contiamo di rendere operativo nei prossimi mesi. I soldi dei contribuenti abruzzesi torneranno alle imprese abruzzesi. Ma siamo certi che ancora di più si può e si deve fare e lo si farà assieme alle associazioni che, siamo lieti, hanno già offerto la loro disponibilità a lavorare insieme per le imprese abruzzesi!" 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento