Economia

Al via la mobilità alternativa sulla Costa dei trabocchi: passano autobus con le rastrelliere per le bici

Fino al 31 agosto i mezzi delle autolinee Di Fonzo viaggeranno sulla “Lanciano – Fossacesia Stazione” e presto ci sarà la possibilità di noleggiare le due ruote

Un primo passo verso la mobilità alternativa sulla Costa dei Trabocchi: è partita oggi (lunedì 29 luglio), la prima linea sperimentale Bike&Bus promossa da Camera di Commercio Chieti Pescara, Gal Costa dei Trabocchi, Legambiente e Polo Inoltra, con il sostegno di Regione Abruzzo e Provincia di Chieti, nell’ambito del progetto #CostadeiTrabocchiMOB.

Un servizio di autobus delle autolinee Di Fonzo attrezzati con porta biciclette sulla linea “Lanciano – Fossacesia Stazione” sarà attivo fino al 31 agosto e servirà alcune località della Costa dei Trabocchi, consentendo ai turisti di godere pienamente e su due ruote di uno dei paesaggi più belli di Italia. Tutti gli orari sono disponibili sul sito.

Un sistema di viabilità a basso impatto ambientale che, con il tempo, darà anche la possibilità di noleggiare, a costi contenuti, biciclette direttamente acquistate dalla Camera di Commercio Chieti Pescara e messe a disposizione nelle bike station grazie all’accordo con RFI e Legambiente.

Il progetto, avviato quest'anno in via sperimentale per il tratto di costa in cui è già fruibile la pista ciclabile, fornisce informazioni sui servizi di mobilità via treno e bus e la presenza di parcheggi da Francavilla al Mare a San Salvo, inclusi quelli che permettono l’intermodalità treno, autobus, auto e bici. La sperimentazione, accompagnata da un piano di comunicazione capillare, porterà alla proposta, per il 2020, di un piano di viabilità e mobilità sostenibile per l’intero territorio delle province di Chieti e di Pescara ed alla realizzazione di strumenti di info-mobilità.

Gli elementi caratterizzanti il progetto sono:

  • la Linea dei Trabocchi, iniziativa giunta alla seconda edizione, che incentiva la mobilità in e verso l’Abruzzo tramite linee bus con tariffe agevolate e con promozioni e sconti offerti degli stabilimenti balneari convenzionati. 
  • le Bike-Station, grazie all’autorizzazione concessa da RFI  - Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane a Legambiente Abruzzo per l’installazione di pannelli e punti per il noleggio promozionale di bici-trekking fornite dalla Camera di Commercio Chieti Pescara; 
  • ITrabocchi Watchers, studenti dell’ITS - Istituto Superiore della Mobilità Sostenibile MOST di Ortona - Polo Inoltra e coordinati dal GAL Costa dei Trabocchi, che cureranno il monitoraggio dei flussi di mobilità con interviste ai turisti. 

Tutti i soggetti fino ad ora coinvolti dal progetto sono: i Comuni di Francavilla al Mare, Ortona, San Vito Chietino, Rocca San Giovanni, Fossacesia, Torino di Sangro, Casalbordino, Vasto, San Salvo, RFI  - Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane e Trenitalia, ITS - Istituto Superiore della Mobilità Sostenibile MOST di Ortona, Società TUA - Trasporto Unico Abruzzo, Sangritana, le autolinee Cerella, Civitarese, Napoleone e Tessitore, FIBA Abruzzo, A.Mare Casalbordino, Operatori Turistici Fossacesia, Operatori Turistici di Torino di Sangro Località Le Morge e Borgata Marina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via la mobilità alternativa sulla Costa dei trabocchi: passano autobus con le rastrelliere per le bici

ChietiToday è in caricamento