Mielizia in Abruzzo con il treno verde di Legambiente

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

Come sarebbe un mondo senza api? Qual è il loro ruolo nella salvaguardia della biodiversità? E qual è il loro peso sull'economia mondiale? A rispondere a questi e ulteriori quesiti, il 5 e il 6 marzo, nella stazione ferroviaria di Pescara, gli apicoltori Nicola, Fabrizio e Federico Tieri, nell'ambito dell'iniziativa itinerante Treno Verde di Legambiente.

Mielizia, lo storico marchio con cui sono distribuite le produzioni di Conapi - Consorzio Nazionale Apicoltori che riunisce oltre 600 soci in tutta Italia accomunati dalla passione per un'apicoltura sana e rispettosa dell'ambiente e della biodiversità - fa tappa a Pescara, a bordo del Treno Verde di Legambiente, per sostenere la tradizionale campagna annuale dell'associazione ambientalista che quest'anno punta in particolare a raccogliere e portare a Expo Milano le migliori esperienze dell'agricoltura italiana di qualità.

Con il supporto a questa iniziativa, Mielizia intende proseguire il proprio percorso di sensibilizzazione sull'importanza del ruolo delle api per la vita del pianeta e stimolare i consumatori ad adottare comportamenti virtuosi al fine di contrastare lo sterminio che, da qualche anno, sta decimando questi fondamentali insetti.

Responsabili dell'impollinazione di almeno 70 delle 100 principali colture agricole, senza di loro non esisterebbero la maggior parte di frutta, ortaggi, foraggi per animali, piante officinali e colture per utilizzi industriali, come il cotone o la soia. Sono dunque indispensabili non solo per la ricchezza alimentare che garantiscono, ma anche per l'economia mondiale, sia direttamente, come fonte di occupazione e di prodotti, sia indirettamente, attraverso il contributo che l'impollinazione delle api dà all'agricoltura.

Queste informazioni verranno approfondite dalle testimonianze dirette di Nicola, Fabrizio e Federico Tieri, apicoltori di Conapi e rappresentanti dell'Apicoltura Tieri, solida realtà imprenditoriale di Tornareccio (CH), nell'ambito del laboratorio "Scopriamo il mondo delle api" in programma all'interno della quarta carrozza del treno. Produttori di miele di acacia, millefiori, castagno, melata, arancio, clementine, limone e girasole, metteranno a disposizione dei visitatori la loro grande esperienza, grazie alla lunga tradizione apistica della loro famiglia, iniziata sin dagli anni Trenta (vedi scheda di approfondimento).

Ad arricchire ulteriormente la sosta, degustazioni a dimostrazione della straordinaria varietà e versatilità di questo prezioso alimento.

Torna su
ChietiToday è in caricamento