rotate-mobile
Economia San Giovanni Teatino

Mercatone Uno, sindaci SGT e Pineto si impegnano per scongiurare la chiusura

Riunione nella sala consiliare di San Giovanni Teatino con le rappresentanze sindacal. Oltre cento lavoratori rischiano il posto. Il primo aprile tavolo sindacale al Ministero dello Sviluppo Economico

Mercatone Uno preso d'assalto per la grande svendita degli ultimi giorni ma a quale prezzo?  In ballo c'è la perdita di oltre cento posti di lavoro tra le sedi di San Giovanni Teatino e Pineto. I lavoratori, che rischiano anche di non avere gli ammortizzatori sociali, ieri hanno incontrato i sindaci di San Giovanni Teatino, Luciano Marinucci e di  Pineto, Robert Verrocchio nella sala consiliare del comune di S. Giovanni Teatino, assieme alle rappresentanze sindacali che stanno seguendo la questione.

"Stiamo seguendo con la massima attenzione la questione Mercatone Uno e stiamo facendo tutto quanto in nostro potere" hanno rassicurato i due sindaci "Abbiamo già interessato il vicepresidente della Regione Giovanni Lolli e stiamo attivando tutti i canali a nostra disposizione per essere vicino ai lavoratori e per scongiurare la chiusura del Mercatone Uno". I sindaci saranno presenti al tavolo sindacale che si terrà il primo aprile presso il Ministero per lo Sviluppo Economico.

Lunedì 30 marzo, intanto, il Comune di Pineto ha convocato un consiglio comunale straordinario aperto per discutere della questione Mercatone Uno.Fino ad allora, sit-in permanente dei lavoratori del Mercatone.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercatone Uno, sindaci SGT e Pineto si impegnano per scongiurare la chiusura

ChietiToday è in caricamento