Mercatone Uno, giunta San Giovanni Teatino vota delibera a favore dei lavoratori

Il Comune collaborerà per cercare ogni altra soluzione imprenditoriale alternativa alla chiusura dei punti vendita o, nell'ipotesi di chiusura, stimolare le autorità competenti ad ogni forma di concertazione per concedere al personale dipendente tutti gli ammortizzatori sociali possibili

La Giunta Comunale di San Giovanni Teatino ha votato all'unanimità un delibera in merito all'amministrazione straordinaria del Mercatone Uno e ipotetica chiusura di alcuni punti vendita, aderendo alla richiesta del Comune di Reana del Rojale che l'aveva adottata lo scorso 21 aprile.

Come altri comuni che ospitano i punti vendita del Mercatone Uno, anche San Giovanni Teatino ha deciso di collaborare con le istituzioni, Regioni in primis, per farsi parte attiva presso il Ministero del Lavoro e delle Attività Produttive e il Ministero dello Sviluppo Economico e verificare la fattibilità di ogni altra soluzione imprenditoriale alternativa alla chiusura dei punti vendita o, nell'ipotesi di chiusura di alcune sedi locali o di riduzioni del personale, stimolare le autorità competenti ad ogni forma di concertazione volta alla concessione al personale dipendente, rimasto privo di lavoro, degli ammortizzatori sociali nella misura più estesa possibile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Nel nostro territorio il punto vendita del Mercatone Uno è presente dal oltre 15 anni, soddisfacendo le esigenze lavorative di molti nostri cittadini - ricorda il sindaco di San Giovanni Teatino Luciano Marinucci - La chiusura comporterebbe un pregiudizio dell'equilibrio economico sociale, così come in altre comunità del territorio nazionale, a partire da Pineto e Val Vibrata. Il nostro obiettivo è costituire un fronte comune di solidarietà tra tutte le amministrazioni coinvolte nei confronti di tutti, indistintamente, i dipendenti dell'azienda Mercatone Uno e delle loro famiglie".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Pantafica, lo spaventoso spettro notturno secondo la credenze popolare abruzzese

  • Comunali Chieti: exit poll e prime proiezioni

  • Chieti sceglie il nuovo sindaco: ha votato il 67,87%, più del 2015 - LA DIRETTA

  • Coronavirus: 54 nuovi casi in Abruzzo, la maggior parte in provincia di Chieti e c'è anche un morto

  • Il Comune di Atessa assume 5 impiegati a tempo indeterminato: bando e scadenza

  • Crea scompiglio e infastidisce i clienti in un bar a Chieti Scalo: arrestato 36enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento