Medici specializzati dopo il 1991, Codacons lancia azione risarcitoria anche in Abruzzo

Ad aprire le porte ai risarcimenti in favore dei camici bianchi una sentenza della Corte d’Appello di Roma, che per la prima volta in Italia riconosce il diritto alla remunerazione economica

Il Codacons lancia in Abruzzo una nuova azione risarcitoria riservata ai medici della regione che si sono specializzati dopo il 1991. Ad aprire le porte ai risarcimenti in favore dei camici bianchi una sentenza della Corte d’Appello di Roma, emessa pochi giorni fa, che per la prima volta in Italia riconosce il diritto alla remunerazione economica anche a quei medici che si sono specializzati negli anni successivi al 1991.

"I giudici - evidenzia il Codacons - hanno accolto il ricorso promosso per conto dei camici bianchi che chiedevano il riconoscimento dei loro diritti economici sulla base delle normative comunitarie, condannando lo Stato italiano a corrispondere in loro favore le retribuzioni non versate, da calcolare parametrandole agli stipendi percepiti dai medici assunti dal Servizio Sanitario Nazionale, oltre agli interessi di legge".

La vicenda, come noto, interessa migliaia di medici dell’Abruzzo, i quali hanno prestato attività durante il periodo di specializzazione senza ricevere alcuna remunerazione. Pratica questa bocciata dalle disposizioni comunitarie che, al contrario, hanno previsto una retribuzione anche per gli specializzandi.

I medici residenti in regione e che si specializzati dopo il 1991 possono aderire all’azione risarcitoria promossa dall’associazione, tutte le informazioni sono sul sito www.codacons.it.

Potrebbe interessarti

  • Si cerca uomo scomparso questa mattina a Chieti

  • Si cerca uomo scomparso questa mattina a Francavilla al Mare

  • Roccamontepiano, la festa di San Rocco: tra culto e tradizione

  • 4 trucchetti utili per eliminare la sabbia in casa

I più letti della settimana

  • Oggi l'ultimo saluto ad Alessandro e Federico, i fratellini annegati a Ferragosto

  • Più di 20 mila posti di lavoro in Abruzzo: per un terzo si cercano figure introvabili

  • L'auto si sfrena e rischia di travolgere i visitatori del mercatino, ma una giovane coraggio la blocca

  • San Vito Chietino, identificato l’uomo trovato morto

  • Incidente di un'acrobata durante il Macondo festival, pubblico con il fiato sospeso

  • Si cerca uomo scomparso questa mattina a Chieti

Torna su
ChietiToday è in caricamento