Masterplan, Del Fattore (Cgil): "Adesso nuove opportunità di lavoro"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

Come è noto questa mattina è stato firmato il Masterplan per l'Abruzzo. I Masterplan nascono per affrontare la situazione di grande difficoltà delle regioni del Mezzogiorno. A nostro avviso rispondono solo parzialmente a questo problema. Nei Patti per il Sud, infatti, vi sono prevalentemente progetti di carattere infrastrutturale ma rimangono in ombra proprio le politiche per il lavoro e lo sviluppo.

E' proprio a partire da queste carenze che, nel corso di queste settimane, parti sociali e Regione sono impegnate in un confronto serrato proprio sui temi del lavoro e dello sviluppo, tanto più in una regione dove, a fronte di primi segnali di ripresa, permane un tasso di disoccupazione superiore al 12% e un tasso di disoccupazione giovanile (giovani dai 15 ai 24 anni) al 48,1%.

Da questo confronto devono emergere scelte e impegni per affrontare le tante crisi industriali aperte nel territorio (crisi aziendali rispetto alle quali vi sono confronti aperti con la Regione e le rappresentanze dei lavoratori, alcune delle quali questa mattina a L'Aquila sono state ricevute dalla Presidenza del Consiglio), l'avvio di nuove politiche industriali incentrate sulla ricerca, l'innovazione, la sostenibilità ambientale, progetti per il risanamento del territorio e per un welfare inclusivo. Temi, questi, che possono migliorare la qualità della vita e al tempo stesso offrire nuove opportunità di lavoro.

Torna su
ChietiToday è in caricamento