Economia Santa Maria Imbaro

Santa Maria Imbaro: il Mario Negri Sud vuole licenziare 30 dipendenti

Nell'ultimo Consiglio d'Amministrazione della fondazione deliberata la proposta di licenziare 30 dipendenti tra ricercatori ed amministrativi

Trenta dipendenti tra ricercatori e amministrativi potrebbero presto lasciare il Mario Negri Sud di Santa Maria Imbaro. La proposta di licenziamento sarebbe stata deliberata nel corso dell’ultimo consiglio di amministrazione della fondazione. A renderla nota i capigruppo consiliari in provincia Camillo D’Amico , Giovanni Mariotti, Eliana Menna e Nicola Tinari.

“L’avevamo paventato da tempo che non c’era una precisa strategia su come disegnare un futuro concreto, che regna una sovrana incertezza sui ruoli dei  dirigenti in virtù del fatto che non è a nostra conoscenza  quale statuto governi i processi decisionali” spiegano gli esponenti del centrosinistra.

“Mai si è fatta chiarezza sulle responsabilità pregresse circa le disastrose gestioni finanziarie che hanno fatto maturare un debito consistente il quale, nonostante la nuova figura giuridica (fondazione in luogo del consorzio), rimane ancora tutto intero da saldare – aggiungono - a tutto questo resta da comprendere e capire il ruolo della regione Abruzzo che ha prodotto una legge di scopo ma non l’ha accompagnata con uno stanziamento certo su cui far affidamento per programmare le attività ed il possibile rientro del debito pregresso”.

D’Amico e colleghi hanno chiesto una seduta apposita in Consiglio provinciale per discutere del Negri Sud: la convocazione è prevista lunedì 7 aprile a Chieti alle 16.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Santa Maria Imbaro: il Mario Negri Sud vuole licenziare 30 dipendenti

ChietiToday è in caricamento