Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Economia

Maltempo, arrivano i primi 62 milioni per i danni del 2017

Il presidente della Regione Marco Marsilio ha sottoscritto sessantanove convenzioni con i rappresentanti delle amministrazioni provinciali di Chieti e Pescara ed i sindaci di sessantasette Comuni

Dalla Regione Abruzzo arrivano circa 62 milioni di euro per 69 convenzioni destinati agli interventi urgenti relativi ai danni procurati al patrimonio pubblico dall'ondata eccezionale di maltempo del gennaio 2017, quando l'Abruzzo subì anche la tragedia di Rigopiano.

I fondi sono stati messi a disposizione dell'ente per la prima annualità. Il governatore Marco Marsilio, nella sua veste di Commissario delegato, ha settoscritto le convenzioni con i rappresentanti delle amministrazioni provinciali di Chieti e Pescara e i sindaci di 67 Comuni. I progetti da mettere in cantiere sono stati già individuati.

Entro il 30 settembre prossimo bisognerà aver completato le gare d'appalto e avere sottoscritto i contratti. "Capisco che firmare queste convenzioni per eventi calamitosi che si sono verificati nel gennaio del 2017- ha esordito Marsilio- può apparire quantomeno bizzarro. E' sicuramente un tempo troppo lungo che rischia anche di vanificare gli stessi interventi poichè, nel frattempo, i danni potrebbero essere aumentati di ampiezza e intensità. Tuttavia, visto che le risorse stanziate dal Cipe e assegnate con un decreto del presidente del Consiglio dei Ministri ci sono e sono pari a 202 milioni di euro, suddivise in tre annualità, bisognerà lavorare al meglio e rapidamente per fare in modo che i fondi relativi alla prima annualità vengano impegnati entro il 30 settembre prossimo. A tal proposito - ha aggiunto - ci fidiamo della serietà delle amministrazioni interessate. I nostri uffici, in particolare quelli della Protezione civile regionale, sono a disposizione dei Comuni e delle due amministrazioni provinciali per chiarimenti di qualsiasi genere. Non possiamo permetterci di rimandare i soldi indietro".

Il presidente Marsilio ha ricordato che, entro gennaio 2020, occorrerà' fare un aggiornamento della situazione attraverso una verifica oculata del piano delle emergenze ed una ricognizione dei progetti esecutivi attraverso la piattaforma Rendis. La seconda e la terza annualità prevedono entrambe risorse pari a 70 milioni di euro.

Danni neve 2017: i Comuni destinatari del fondi

Questi, nello specifico, gli enti locali beneficiari dei fondi relativi alla prima annualità: Atessa, Montenerodomo, Bellante, Monteodorisio, Bolognano, Montesilvano, Bomba, Mosciano Sant'Angelo, Canzano, Moscufo, Carpineto Sinello, Mozzagrogna, Casacanditella, Pacentro, Casalanguida, Palmoli, Castellalto, Penna Sant'Andrea, Castiglione a Casauria, Pennapiedimonte, Castiglione Messer Marino, Penne, Castilenti, Pescosansonesco, Cellino Attanasio, Pianella, Chieti, Picciano, Civitaluparella, Pietranico, Civitaquana, Rivisondoli, Civitella Casanova, Roccaspinalveti, Civitella Messer Raimondo, Rosciano, Collecorvino, San Giovanni Teatino, Colledimezzo, San Martino sulla Marrucina,Corvara, San Valentino in Abruzzo Citeriore, Dogliola, Tollo, Elice, Tornareccio, Fallo, Torrevecchia Teatina, Fara Filiorum Petri, Tufillo, Francavilla al Mare, Turrivalignani, Frisa, Vacri, Gessopalena, Villa Celiera, Goriano Sicoli, Villamagna, Guilmi, Castiglione Messer Raimondo, Lentella, Cappelle sul Tavo, Manoppello, Vasto, Miglianico, Provincia di Pescara, Montazzoli, Montefino e Provincia di Chieti. 

A Chieti

In città sono previsti diciotto interventi, del valore di 1.126.611,38 euro, già realizzati dall’amministrazione comunale per il rifacimento degli asfalti, la sistemazione delle strade, la riparazione delle griglie e il rifacimento delle condotte fognarie. Il Comune attendeva da due anni i rimborsi da parte della Regione per il bilancio comunale.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo, arrivano i primi 62 milioni per i danni del 2017

ChietiToday è in caricamento