Linea ferroviaria Roma-Pescara (passando da Chieti): tavolo aperto al ministero delle Infrastrutture

La ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli parla di un progetto da 6,5 mld più 200 mln per le merci. Marsilio:"Cambierà il volto di una parte dei nostri territori"

"La nuova linea ferroviaria Roma-Pescara cambierà il volto di una parte dei nostri territori". A dirlo è il presidente della Regione, Marco Marsilio, che ha presentato i risultati del tavolo di lavoro al ministero delle Infrastruture. Un progetto da 6,5 mld più 200 mln per le merci per collegare le due città in due ore.

Marsilio sottolinea che "per la prima volta c'è un progetto condiviso" anche "se la linea Roma-Pescara non sarà l'alta velocità comunemente intesa, abbiamo deciso pragmaticamente di prendere di petto quello che abbiamo e farlo funzionare meglio".

"Inseriremo quest'opera nella lista di quelle da commissariare subito - dice la ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli - "credo che che ai 6 miliardi 500 milioni aggiungeremo i 250 milioni che ci servono per rendere la linea utilizzabile anche per le merci", anticipa la ministra che definisce questa infrastruttura "molto simbolica". Rappresenta lo spirito con cui al ministero abbiamo costruito il piano Italia veloce - conclude De Micheli - un'opera che combatte la tirannia della distanza tra Ovest ed Est e interviene sulla disuguaglianza delle aree interne". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Presunti favori dai vigili": il nome di Marsilio nella puntata di Report, ma il presidente respinge le accuse

  • La provincia di Chieti si spopola: Ortona e Lanciano perdono più abitanti

  • Il Wwf conferma: "Lupi avvistati e fotografati nella periferia di Chieti"

  • Test sierologici in tutte le farmacie abruzzesi: si inizia da studenti e loro familiari

  • Tragico incidente nella rimessa di casa: muore schiacciato dall'escavatore

  • Coronavirus: 560 nuovi contagi e 12 morti in Abruzzo nelle ultime 24 ore

Torna su
ChietiToday è in caricamento