Domenica, 24 Ottobre 2021
Economia Vasto

Licenziamenti Arpa, i sindacati insorgono: nominato nuovo componente Cda

"Ennesima distribuzione di poltrone e di stipendi tra le correnti della maggioranza di governo - commentano i segretari - mentre il presidente formalizza il licenziamento di sette padri di famiglia"

Sempre più schizofrenica la gestione della riforma del settore dei trasporti  per i sindacati che all’indomani della notizia da parte della Cerella di Vasto, azienda controllata da Arpa Spa di Chieti, che dal primo gennaio procederà al licenziamento di 7 autisti, insorgono.

A questa notizia si affianca un’altra novità in casa Arpa: la nomina di un nuovo consigliere nel Consiglio di Amministrazione

“E’ questo il virtuosismo di Arpa?” si chiedono in una nota i segretari di Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal e Ugl Trasporti “i rappresentanti della politica – continuano -  domani procederanno ad una inutile nomina di un ulteriore componente il consiglio di amministrazione di Arpa spa, operando così l’ennesima distribuzione di poltrone e di stipendi tra le correnti della maggioranza di governo. Questo mentre la stessa formalizza il licenziamento di sette padri di famiglia affermando che non ci sono risorse per trovare soluzioni all'occupazione “.

I sindacati annunciano l’apertura contro la Regione Abruzzo della seconda fase delle procedure di raffreddamento e conciliazione. “Davanti al Prefetto rappresenteremo con determinazione quanto sta accadendo - dicono - e la necessità di procedere celermente verso la riforma del settore indicando i nostri obiettivi prioritari: eliminazione dei costi ingenti della politica presenti nelle aziende di tpl, immediata fusione delle aziende regionali, costituzione del bacino unico regionale da mettere a gara”.

 

 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Licenziamenti Arpa, i sindacati insorgono: nominato nuovo componente Cda

ChietiToday è in caricamento