rotate-mobile
Economia

Accordo Confesercenti-sindacati: buste paga più pesanti in provincia di Chieti

La provincia di Chieti fa le prime in Italia a recepire la circolare ministeriale che consente di tassare al 10% il lavoro straordinario e festivo dopo un accordo Confesercenti-sindacati

Buste paga più pesanti, in provincia di Chieti per i dipendenti delle aziende associate a Confesercenti che effettueranno straordinari, lavoro domenicale e festivo, senza alcun costo aggiuntivo a carico delle imprese.

E' il frutto di un accordo siglato fra la direzione provinciale di Confesercenti e le segreteria di Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil che ha stabilito, in linea con la circolare del ministero del lavoro 15/2013 conseguente alla legge di stabilità 2013, di tassare alcune tipologie di lavoro straordinario al 10% anziché alle aliquote standard.

In pratica, se un lavoratore dipendente maturerà nell'anno 2.500 euro lorde in straordinario e notturno, potrà avere in busta paga fino a 1.300 euro in più rispetto al passato. L’accordo si applica alle sole aziende iscritte alla Confesercenti nella provincia di Chieti ed alle aziende che sono in procinto di aderire alla stessa Confesercenti, operanti in tutti i settori economici.

"Con questo accordo riusciamo a raggiungere due obiettivi importanti: sostenere il reddito dei lavoratori dipendenti e aiutare le imprese ad essere pronte quando arriverà la ripresa – sottolinea il direttore provinciale di Confesercenti Chieti Lido Legnini – e siamo particolarmente orgogliosi del fatto che la nostra provincia sia fra le prime in Italia a firmare l’intesa con i sindacati".

L’accordo è valido per tutto il 2013 e interessa tutte le voci della busta paga che, al di fuori del lavoro ordinario, sono utili per aumentare la produttività, l’innovazione, l’efficienza organizzativa, la competitività e la redditività dell’azienda.

Le aziende che vogliono aderire all’iniziativa possono contattare le sedi Confesercenti di tutta la provincia dal 1° settembre 2013 telefonando allo 087164499 o inviando una mail a marco.dipaolo@confesercentich.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accordo Confesercenti-sindacati: buste paga più pesanti in provincia di Chieti

ChietiToday è in caricamento