Stop agli allagamenti nel sottopasso di via Marino Turchi: iniziano i lavori

Dopo la sistemazione e il montaggio dell’impianto di sollevamento idraulico verrà installato anche il semaforo ad ingresso del sottopasso che regola il flusso del traffico al suo interno

Si sono conclusi i lavori di sistemazione e riqualificazione di via Pellicciotti (traversa di via Arniense), dopo gli interventi effettuati sui sottoservizi (sistema fognario e acquedottistico). Nello scorso fine settimana, infatti, è stato completamente smantellato il manto stradale con la messa in opera dei sampietrini.

Oggi, invece, sono iniziati i lavori di pulizia del sottopasso di via Marino Turchi, dove sono stati stanziati 60 mila euro per gli interventi di sostituzione delle pompe idrauliche guaste già da alcuni mesi, con conseguente allagamento del tratto viario in caso di abbondanti precipitazioni. Dopo la sistemazione e il montaggio dell’impianto di sollevamento idraulico verrà installato anche il semaforo ad ingresso del sottopasso che regola il flusso del traffico al suo interno.

Tra qualche giorno, partiranno anche gli interventi di asfaltatura in via de Turre, dopo i lavori sui sottoservizi effettuati dai tecnici Aca a seguito del cedimento del manto stradale lo scorso agosto.

In via Baroncini, invece, l’Aca sta procedendo alla regimentazione delle condotte fognarie.

via Pellicciotti 2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimba di dieci mesi rischia di soffocare al centro commerciale: salvata da un infermiere

  • Sentenza storica per gli ex militari transitati all'impiego civile: accolta la tesi del legale teatino Pierluigi Abrugiati

  • Lutto nella sanità abruzzese: si è spenta la dottoressa Mariangela Bellisario

  • Un abruzzese nell'inferno di Wuahn in quarantena per il virus cinese

  • Coronavirus: la circolare del Ministero della Salute per non contrarre il virus cinese

  • In tribunale con gli screenshots delle conversazioni della moglie per provare il tradimento ma viene denunciato

Torna su
ChietiToday è in caricamento