Iniziano i lavori per rifare la segnaletica sulle strade cittadine

L'intervento della ditta Thermade srl di Città Sant'Angelo, che terminerà entro 30 giorni lavorativi, riguarda tutto il territorio comunale

Immagine di repertorio

Iniziano i lavori di rifacimento e miglioramento della segnaletica orizzontale sulle strade di Chieti, mentre si è appena conclusa la prima fase, che ha riguardato le aree in prossimità degli istituti scolastici cittadini. Se ne sta occupando la ditta Thermade srl di Città Sant'Angelo, che terminerà i lavori entro i 30 giorni lavorativi, "a meno - spiega l'assessore al Traffico, alla viabilità e ai trasporti, Mario Colantonio - di eventuali ritardi connessi alle condizioni meteorologiche o a particolari difficoltà tecniche".

Nello stilare il cronoprogramma degli interventi si è data particolare attenzione alla realizzazione della segnaletica a vantaggio delle categorie più deboli. In particolare, è prevista la realizzazione di 6 nuovi stalli di sosta per diversamente abili, in varie zone della città. In più, sarà  effettuato il miglioramento della segnaletica su 23 stalli, al fine di rendere più visibili i parcheggi già esistenti, riservati a questa categoria di utenti.

Il ripasso della segnaletica riguardante gli attraversamenti pedonali, già attuato in occasione della riapertura delle scuole, verrà effettuato anche in via Scaraviglia, via de Virgiliis, via Pescara, via Papa Giovanni XXIII.

Le condizioni di sicurezza di alcune strade cittadine, come ad esempio Via Ortiz, verranno migliorate con il tracciamento di nuovi passaggi pedonali in punti strategici, prossimi ai luoghi più frequentati da bambini e anziani. Lo stesso criterio verrà seguito per gli agglomerati urbani sorti di recente, come nel caso dei nuovi palazzi del quartiere Madonna del Freddo.

In corrispondenza di alcune scuole cittadine, come quella in Via Amiterno, verranno ulteriormente migliorate le condizioni di sicurezza dei bambini attraverso l’imposizione di un limite di velocità più basso, di 30 chilometri orari. Un provvedimento che va ad aggiungersi alla installazione di dossi artificiali, già effettuata nei mesi scorsi.

In piazzale Marconi, verranno invece creati due nuovi “stalli rosa” riservati alle donne in gravidanza e alle mamme con neonati al seguito.

In punti strategici della città saranno installati paletti dissuasori di sosta, per evitare il parcheggio selvaggio, che crea situazioni di pericolo o ingorghi stradali. I dissuasori, in particolare, saranno posizionati in via Arniense, largo Rocchetti, largo Cavallerizza, via di Porta Monacisca, quartiere Santa Maria, via Albanese, via S. Camillo De Lellis, via Franceschelli, via Atri.

Per quanto riguarda, invece, la realizzazione della cosiddetta segnaletica di servizio, l’attenzione sarà rivolta a nuovi stalli di sosta per operazioni di carico/scarico merci e ai parcheggi riservati ai veicoli della Polizia Giudiziaria e della Polizia Penitenziaria.

Molti interventi, infine, serviranno ad ammodernare, sostituire e potenziare la segnaletica già esistente, come ad esempio il ripasso degli stalli di sosta, la sostituzione degli specchi parabolici, il ripasso della segnaletica orizzontale, il ripristino di cartelli ormai ammalorati, il riposizionamento dei delimitatori di carreggiata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, famiglie in isolamento a Pescara dopo contatti con contagiati

  • Dai tavoli de "La Pecora Nera" al cinema per adulti: il primo film di Marilena Di Stilio

  • Coronavirus, riunione operativa in Regione: obbligo di isolamento per chi ha avuto contatti con le zone rosse

  • Coronavirus: 17enne in isolamento all'ospedale di Vasto, è appena tornata da Padova

  • Anffas Chieti in lutto: è morta la presidente Gabriella Casalvieri

  • Coronavirus, l'ordinanza della Regione Abruzzo: chi torna da zone a rischio deve comunicarlo al medico

Torna su
ChietiToday è in caricamento