Venerdì, 14 Maggio 2021
Economia

Il Comune deve abbattere 32 alberi e programma la piantumazione di nuovi esemplari

Si tratta di 14 sophore in via Ricci, 15 acacie in via della Liberazione, 2 tigli in via De Virgiliis e un pino in via Madonna della Misericordia), tutti affetti da seccume all’interno del tronco e, pertanto, irrecuperabili

Immagine di repertorio

Al via il programma di verifiche sulla stabilità e sullo stato di salute delle alberature in diverse zone della città. In particolare, la ditta incaricata ha effettuato una serie di indagini, previste nell’ambito del programma annuale di manutenzione generale delle alberature, su circa 100 esemplari. All’esito di tali analisi, il responsabile del Servizio Verde Pubblico ha ritenuto di dover provvedere all’abbattimento di alcune alberature, operazione che si rende necessaria per motivi di sicurezza dovuti all’instabilità delle piante, irrimediabilmente malate.

Complessivamente, dovranno essere abbattuti 32 alberi (14 sophore in via Ricci, 15 acacie in via della Liberazione, 2 tigli in via De Virgiliis e un pino in via Madonna della Misericordia), tutti risultati essere affetti da seccume all’interno del tronco e, pertanto, irrecuperabili. 

Gli interventi verranno effettuati martedì (18 aprile) e mercoledì (19 aprile). Per consentire le operazioni di abbattiamento, è stata disposta l’istituzione del divieto di sosta con rimozione su entrambi i lati di via Ricci per martedì 18 aprile, dalle ore 7.00 alle ore 18.30; l’istituzione del divieto di transito per gli autobus e per i veicoli di massa a pieno carico superiore a quintali 35 in via Pianell all’intersezione con via Vernia, con obbligo di svolta a sinistra verso via Vernia per detti veicoli provenienti da via Herio e dal primo tratto di via Pianell, dalle ore 7.30 alle ore 18.30; la sospensione temporanea della circolazione veicolare e pedonale in via Ricci durante l’esecuzione dei lavori tra le ore 7.30  e le ore 18.30 del 18 aprile ogni volta che sarà necessario per la caduta di rami o altro materiale per il tempo strettamente necessario.  

"Tale operazione si rende necessaria a causa dell’instabilità degli alberi – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici Raffaele Di Felice – La sicurezza pubblica rappresenta una priorità: provvedere alla sostituzione degli alberi pericolosi e di quelli malati è un dovere da parte degli uffici competenti, sia per tutelare i cittadini di oggi, che per assicurare un patrimonio verde sano e di qualità alle generazioni future. L’Ufficio tecnico Verde Pubblico ha, infatti, già predisposto, un progetto per la collocazione, in autunno, di nuove alberature in città. Oltre che su Via Ricci, dove è prevista la piantumazione di nuovi esemplari che verranno collocati sul lato opposto rispetto a quello ove sono ubicate le piante da abbattere, altri alberi, tra tigli, platani, aceri e sophore, verranno piantumati in via Padre Alessandro Valignani, Viale Amendola e via Campobasso".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune deve abbattere 32 alberi e programma la piantumazione di nuovi esemplari

ChietiToday è in caricamento