menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Lanciano la tassa sui rifiuti diminuisce per le famiglie e alcune attività produttive

Mediamente, i cittadini risparmieranno il 2% rispetto all'anno precedente, circa 4-5 euro. Merito della differenziata arrivata a quota 76%

Mentre a Chieti continuano a far discutere gli aumenti sulla tassa dei rifiuti, a Lanciano, per il 2019, le tariffe sono state abbassate rispetto al 2018 per tutte le 15 mila utenze domestiche e per una parte di quelle non domestiche. Mediamente, i lancianesi risparmieranno il 2% rispetto all'anno precedente, circa 4-5 euro. 

Ad esempio, una famiglia di 3 persone in una casa di 126 metri quadrati pagherà 226,23 euro di Tari nel 2019, 5 euro in meno rispetto al 2018 (231,23 euro). 

E il risparmio nel conferimento dei rifiuti grazie alla differenziata arrivata a quota 76% consentirà di far pagare meno anche a 220 utenze non domestiche, quelle maggiormente colpite dall'aumento del 2017. Pagheranno fra i 28 e i 116 euro in meno le attività industriali con capannoni (-3,33%), ristoranti-pizzerie e trattorie (-5,26%), bar-caffè e pasticcerie (-5,23%), ortofrutta-pizza al taglio e fiorai -5,64%, plurilicenze alimentari (-5,64%). Complessivamente, avranno una riduzione delle tariffe rispetto allo scorso anno 262 titolari di attività produttive. Restano invariate le tariffe relative alle restanti categorie.

Come già detto, i risparmi sono stati ottenuti, nonostante il lievissimo aumento del costo del servizio complessivo rispetto a quello del 2018 per la rivalutazione degli indici Istat (+9.145 euro pari allo 0,9%), grazie agli ottimi risultati della raccolta differenziata che si attesta al 76% per il secondo anno consecutivo. Il costo complessivo per la gestione rifiuti del Comune di Lanciano è pari a 4.792.730 euro, 9.145 euro in più rispetto alla quota dello scorso anno (4.782.255 euro) e 82.000 euro in meno rispetto al 2017.

Il costo medio pro-capite della Tari 2019 di Lanciano è di 136 euro: un dato che si conferma al di sotto della media nazionale (302 euro) e regionale (320 euro). Anche rispetto al costo medio standard per tonnellata di rifiuti prodotta per il servizio raccolta, trasporto, trattamento e smaltimento (calcolato ai sensi del DPCM 29 dicembre 2016), pari a 450 euro, il costo medio effettivo del Comune di Lanciano (225 euro) risulta essere esattamente la metà.

Secondo questo parametro, il costo complessivo del Comune di Lanciano dovrebbe essere di 7.011.957 euro, oltre 2 milioni in più del costo effettivo. Il piano finanziario Tari 2019 approderà in consiglio comunale venerdì per l'approvazione. La Tari 2019 potrà essere versata in quattro rate (31 maggio – 31 luglio – 30 settembre – 30 novembre) o in un'unica soluzione entro il 31 maggio 2019. Gli avvisi saranno recapitati tramite posta ordinaria. Per le utenze domestiche, è possibile calcolare l'ammontare del costo della Tari 2019 inserendo il numero dei componenti e i metri quadri dell'abitazione sul sito del Comune.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento