menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Lanciano via alla potatura stagionale di oltre 700 alberi

L'intervento da 23mila euro 729 euro è stato affidato alla ditta Casalanguida Remo. I lavori termineranno entro la fine di marzo

Affidati alla ditta Casalanguida Remo i lavori di potatura stagionale di 727 alberi sul territorio comunale di Lanciano, per un impegno di spesa di 23mila euro 729 euro, come da offerta dell'impesa. I lavori, comprensivi del ritiro e smaltimento del materiale potato, dovranno essere terminati entro il 30 marzo. 

La potatura rispetterà, per quanto possibile, il portamento naturale e fisiologicamente corretto della specie botanica, con tagli di branche e rami non superiori a 30 centimetri di circonferenza. L'esecuzione dei lavori di potatura saranno effettuati sotto la supervisione di Alessandro Spoltore, geometra del settore Lavori Pubblici e di Mario Pocetti, capo giardiniere del Comune di Lanciano. 

Ecco in quali strade e che genere di alberi saranno interessati dai lavori: Via Martiri 6 Ottobre (parte alta), 114 alberi di Tiglio; Via Barrella, 40 alberi di Tiglio; Viale Cappuccini, 235 alberi di Tiglio; Via Giangiulio, 16 alberi di Tiglio; Via Galvani, 80 alberi di Tiglio; Via Spaventa, 40 alberi di Olmo e Platani; Via Don Minzoni, 3 querce; Via Ovidio e Virgilio, 40 alberi di Tiglio; Via Bielli, quartiere Santa Rita, 30 alberi di Tiglio; Via Spataro, 56 alberi di Tiglio; Via Marciani, 42 alberi di Leccio; Via Cipollone, 31 alberi di Leccio.

“Si tratta di un intervento importante a tutela del nostro patrimonio verde - spiega l'assessore ai Lavori pubblici, Pino Valente - che porteremo a termine entro il mese di marzo. La potatura ha molteplici obiettivi: eliminare i rami secchi lesionati o ammalati a difesa della pubblica incolumità, rimuovere gli elementi di ostacolo alla circolazione stradale e alle reti elettriche o altre reti tecnologiche preesistenti, difendere la pianta dal punto di vista fitosanitario. Chiediamo la collaborazione dei cittadini per i possibili e limitati disagi che comporteranno i lavori”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento