Economia

Gli Istituti "San Giovanni Battista" contro il presidente Gallucci

Rsu degli Istituti Riuniti in dissidio con il Presidente dell'Organismo Straordinario, l'avvocato Federico Gallucci, al quale si contesta l'ingerenza su molteplici problematiche all'interno dell'Ente. Allo stesso tempo, si chiede una visita ispettiva per verificare le condizioni di lavoro degli operatori

I lavoratori degli Istituti Riuniti di assistenza di Chieti, che ospitano disabili e anziani, si riuniscono questa mattina comunicato stampa della rsu degli istituti riuniti di assistenza "s. giovanni battista"
in assemblea
per tentare di risolvere le questioni gestionali del personale e per discutere dell’interpretazione della legge regionale n° 17 del 2011 inerente il riordino delle ex IPAB.

La rappresentanza sindacale unitaria continua a contestare l'operato del presidente dell'Organismo Straordinario Gallucci, i cui compiti oltrepasserebbero le proprie competenze per arrivare alla dirigenza. Gallucci viene definito dal Cisas "persona inadeguata a ricoprire il ruolo politico che riveste". Il presidente ha però intenzione di ribattere in conferenza stampa giovedì e di spiegare come il suo operato sia invece in linea con la legge regionale.
 
Al sindacato non va giù il modo in cui Gallucci li appella: "Catalogandoci come ignoranti, irriguardosi ed offensivi - dicono nella nota sindacale - Gallucci ci dimostra per l'ennesima volta di essere, lui, carente sulla conoscenza della legge inerente la riorganizzazione delle IPAB e del personale che vi opera".

Intanto una delegazione del Csa-Cisas è stata ricevuta dall'assessore regionale alle Politiche Sociali Paolo Gatti, il prossimo passo sarà l’apertura di un tavolo tecnico esteso a tutte le sigle sindacali presenti negli Istituti Riuniti di Chieti per trovare una soluzione ai delicati rapporti con Gallucci.

Allo stesso tempo le rappresentanze hanno chiesto alla Direzione Provinciale del Lavoro un'ispezione al fine di verificare orario di lavoro, mancato rispetto del riposo settimanale, mancato godimento delle ferie, riposo giornaliero, riposo compensativo, inerenti il personale con il profilo professionale di Operatore Socio Sanitario e Infermieristico. Nell'attesa dei controlli la Csa-Cisas ha inoltrato richiesta formale di incontro con il Collegio di Conciliazione per le gravi problematiche di inquadramento degli Operatori Socio Sanitari.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli Istituti "San Giovanni Battista" contro il presidente Gallucci

ChietiToday è in caricamento