menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si ferma lo sciopero alla Blutec, siglato l'accordo che prevede 42 assunzioni

I lavoratori hanno incrociato le braccia per tre giorni, ma oggi il lavoro è ripreso a partire dal secondo turno

Dopo tre giorni di sciopero, è stata interrotta dal secondo turno di oggi la protesta alla Blutec di Atessa, azienda dell'indotto Sevel, a seguito dell'accordo sindacale firmato stamani. 

L'accordo prevede l'assunzione immediata a tempo indeterminato di 42 lavoratori precari, l'avvio immediato dei lavori di messa in sicurezza delle postazioni a rischio infortuni, il pagamento di tutte le spettanze non ancora elargite ai lavoratori, il pagamento del premio aziendale a partire già dal mese di settembre, la regolarizzazione dei contributi aziendali destinati alla previdenza complementare e alla sanità integrativa, l'erogazione dei MyVoucher a partire da questo mese, il riconoscimento per i lavoratori Csa (controllata del gruppo Stola) degli stessi diritti di cui godono i lavoratori Blutec. 

Commenta il segretario generale della Fiom, Davide Labbrozzi: 

L'intesa raggiunta restituisce dignità ai lavoratori di un'impresa che nel corso di questi mesi si è mostrata, su diverse questioni, inadempiente e insensibile. I tre giorni di sciopero hanno ridato valore al quadro complessivo delle regole, ribadendo che le lavoratrici e i lavoratori sono un valore aggiunto e non un peso da trattare con discriminazione, mancanza di rispettivo e senza le dovute adempienze legislative e contrattuali. 

Nei prossimi giorni, la Fiom vigilerà affinché l'azienda rispetti l'accordo siglato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento