menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
il parcheggio che sarà a pagamento, 19 aprile 2018

il parcheggio che sarà a pagamento, 19 aprile 2018

Al via i lavori per il parcheggio a pagamento di Megalò, ma resistono gli abusivi

Già dall'estate, negli 859 posti del parcheggio laterale saranno pronte le strisce blu. Restano gratuiti circa 2mila posti nell'area di proprietà del centro commerciale

Sono iniziati oggi i lavori per predisporre l'area dei parcheggi a pagamento a ridosso del centro commerciale Megalò di Chieti. Si tratta di 859 posti, in un terreno di proprietà comunale, per cui da tempo l'ente cerca di disegnare le strisce blu, sebbene la decisione definitiva sia stata ufficializzata solo lo scorso 3 gennaio.  

Secondo le previsioni, già dall'estate, nei posti del parcheggio laterale (di fronte all'uscita del cinema) saranno pronte le strisce blu, dunque si dovrà pagare dalle ore 8 alle 24, ogni giorno. La sosta avrà un costo di 80 centesimi per la prima ora e di 50 centesimi per le successive, fino a un massimo di 8 ore. Restano comunque circa 2mila posti gratuiti a disposizione dei clienti, nell'area di proprietà del centro commerciale, che però verosimilmente non basteranno nei periodi più caldi, come i saldi o le festività natalizie. 

In ogni caso, prima di far scattare il parchimetro, il Comune dovrà realizzare l'adeguata segnaletica orizzontale e verticale prevista dal codice della strada, oltre a installare le colonnine per il pagamento. Sin dai primi annunci, l'amministrazione ha precisato che, con le entrate dei parcheggi a pagamento, “realizzerà specifiche attività a beneficio dell’intera collettività”, senza però specificare ancora di quali si tratti. 

A partire da sabato 21 aprile, scatterà il divieto di sosta nell'area che si sta già transennando.

parcheggi megalo-2

L'idea di far pagare il parcheggio del centro commerciale arriva da lontano. La proposta era nata da un ordine del giorno presentato nella scorsa legislatura dal consigliere comunale di Forza Italia Emiliano Vitale e approvato dall'assise civica. 

Dopo la pubblicazione dell’avviso per la gestione dei parcheggi a pagamento, nel mese di maggio 2015, il centro commerciale ne aveva chiesto l’annullamento. Ma, a febbraio 2016, il Tar aveva respinto il ricorso, dando via libera alle strisce blu sugli 859 posti.

Intanto, mentre partono i lavori per il parcheggio a pagamento, l'accampamento abusivo denunciato nei giorni scorsi è ancora sul terreno comunale dove, proprio oggi, si inizia la delimitazione. Il Comune che non riesce a sgomberare i nomadi recidivi, riuscirà a farsi pagare i ticket del parcheggio?

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, uomo deceduto a Chieti: positivo alla variante brasiliana

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento