rotate-mobile
Economia

Lavoro, turismo e ambiente: Professione Italia si presenta al sindaco Ferrara e propone una collaborazione

Subito dopo la pausa natalizia, l'associazione di liberi professionisti e imprenditori riprenderà gli incontri con gli amministratori locali: la prossima tappa è a Lanciano

“Il territorio di Chieti ha tante sfide da cogliere e opportunità da rendere utili per il rilancio dell’intero comprensorio: la prima emergenza è quella occupazionale. Occorre dunque individuare le misure utili a promuovere e favorire insediamenti nel turismo, nella ricettività, nell’accoglienza, nell’enogastronomia, nell’artigianato, nell’ambiente, che significa far restare sul territorio anche le professionalità, avvocati, commercialisti, notai, consulenti fiscali, ingegneri, architetti, rafforzando il tessuto economico e creando une rete virtuosa di interconnessioni. Sono questi i primi temi che abbiamo voluto affrontare con il sindaco di Chieti Diego Ferrara proponendo una collaborazione costruttiva, propositiva, che ci consenta di avanzare e realizzare idee e progetti fattibili e concreti”.

Lo ha detto la presidente della sezione teatina di Professione Italia, Micaela Camiscia, in riferimento all’incontro avuto con il primo cittadino di Chieti, alla presenza anche del vicepresidente Alfonso Ucci e del segretario Federica Rossetti.

“Al sindaco Ferrara abbiamo innanzitutto esposto quali sono i connotati di Professione Italia – ha detto la presidente Camiscia – che è un network di liberi professionisti e imprenditori che già fanno parte dell’associazione, che condividono la stessa matrice valoriale liberale di riferimento, condividendo giuste intuizioni e idee per migliorare il nostro territorio. In quanto network, il primo obiettivo è quello di fare rete tra i tanti professionisti e imprenditori che in modo associazionistico mettono a disposizione le proprie competenze, coscienti che dalla contaminazione di saperi possono nascere risposte concrete per le istituzioni, per il territorio e per i cittadini".

"Nello specifico - aggiunge - Professione Italia si propone di polarizzare, di attrarre, catalizzare attorno a sé ogni possibile intelligenza professionale, in grado di offrire idee ed esperienze da mettere a disposizione anche dei livelli politici e istituzionali; costituire un osservatorio permanente su temi di interesse sia settoriale sia collettivo; offrire alla politica e alle istituzioni una chiave multidisciplinare anche a livello locale, ovvero la cosiddetta interconnessione tra le discipline da cui la programmazione, a qualsiasi livello, non può prescindere. Al sindaco Ferrara abbiamo presentato il nostro programma operativo che individua alcune priorità d’intervento, prime fra tutte, a livello cittadino e provinciale, le problematiche relative all’incremento occupazionale: se si favorisce l’occupazione, si radica la permanenza della professionalità sul territorio; quindi lo sviluppo, il turismo, la valorizzazione del territorio che è molto esteso geograficamente ed è multiforme, la mobilità e trasporti, la valorizzazione delle produzioni enogastronomiche del nostro territorio, l’artigianato. Riteniamo fondamentale il collegamento con il territorio di riferimento e con le istituzioni poiché crediamo che attraverso la capillarità territoriale si riescano a cogliere in modo autentico, reale, le istanze dei cittadini che sono le più svariate e tengono conto del posto in cui si vive".

"Quindi i progetti e gli eventi dei prossimi mesi – ha aggiunto il vicepresidente Ucci - innanzitutto un convegno il prossimo 3 febbraio 2024 su Urbanistica provinciale, Via Verde, direttiva Bolkestein e trabocchi; quindi il meeting dell’estate 2024 su disabilità e sociale e, infine, l’istituzione di una scuola di formazione politica. Ovviamente, l’incontro con l’amministrazione comunale di Chieti è stato solo un punto di partenza: vogliamo crescere in termini di proposte e in termini numerici, coinvolgendo nella nostra squadra un numero sempre crescente di professionisti a livello locale i quali, attraverso le proprie conoscenze ed esperienze, ma anche grazie a un confronto continuo, possano contribuire a rafforzare sempre più la visione dell’associazione. E intanto subito dopo la pausa natalizia riprenderemo gli incontri con le pubbliche amministrazioni locali: la prossima tappa è il 28 dicembre a Lanciano”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro, turismo e ambiente: Professione Italia si presenta al sindaco Ferrara e propone una collaborazione

ChietiToday è in caricamento