Economia

Villa Pini, il sindaco incontra i cassintegrati: "Meritano una Pasqua serena"

Lavoratori preoccupati per la mancata retribuzione dei primi mesi del 2013. Mercoledì è prevista una riunione del CICAS per decidere la ripartizione dei soldi assegnati dal Governo. L'impegno del primo cittadino

L’intervento con chi di competenza affinché i lavoratori in cassa integrazione a Villa Pini possano avere almeno un anticipo della retribuzione e trascorrere una Pasqua più serena. E’ l’impegno preso stamani dal sindaco Di Primio dopo aver ricevuto una delegazione di cassintegrati della Casa di Cura. I lavoratori sono giustamente preoccupati poiché non hanno ancora ricevuto la paga relativa ai primi tre mesi del 2013.

Contattato dal sindaco, il dottor Sciullo, dirigente delle Politiche Attive del Lavoro della Regione Abruzzo, ha riferito che il prossimo 20 marzo si terrà una riunione del C.I.C.A.S. (Comitato di Intervento per le Crisi Aziendali di Settore) per decidere la ripartizione di 14.500.000 di euro assegnati dal Governo alla Regione Abruzzo per la Cassa Integrazione. Successivamente a tale ripartizione, l’Inps provvederà a redigere i mandati di pagamento.

Ai lavoratori di Villa Pini il primo cittadino ha promesso un intervento personale nei confronti di Regione, Inps e banche, “affinché lavoratori possano ottenere eventualmente un’anticipazione delle somme loro dovute. Documenterò personalmente agli istituti di credito la ripartizione fatta dal Cicas – ha assicurato Di Primio - nella speranza che le somme anticipate ai lavoratori possano loro consentire di trascorrere una Pasqua meno drammatica di quella che si prospetta”.

Intanto, domani, martedì 19 marzo, scadono i termini per la vendita all'asta della casa di cura privata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villa Pini, il sindaco incontra i cassintegrati: "Meritano una Pasqua serena"

ChietiToday è in caricamento