rotate-mobile
Economia

Iac, chiusura scongiurata ma con la metà dei lavoratori

C'è un piano di salvataggio per l'Industria Adriatica Confezioni allo Scalo. La camiceria verrà rilevata dalla Siac, società che fa capo all'imprenditore Marco Merlino, dell'azienda Montaliani

C’è un piano di salvataggio per l’Industria Adriatica Confezioni di Chieti: la storica camiceria verrà rilevata dalla Siac, società neonata che ha come socio di maggioranza l’imprenditore Marco Merlino della Montaliani. Merlino, come dichiarato al tavolo confindustriale, si è preso l’impegno di rilanciare le attività della Iac attraverso canali propri e con altri da costruire, rivolti principalmente all'estero.

La chiusura dello stabilimento in questo modo sarebbe quindi scongiurata ma i lavoratori inclusi al momento nel nuovo progetto sono la metà dei 67 i dipendenti totali. L'impegno, spiegano dalla Femca Cisl e dalla Filctem Cgil è di riassorbire il personale in cassa integrazione. I sindacati proporranno l’attivazione di percorsi formativi per i lavoratori che momentaneamente non saranno coinvolti in modo che siano utilizzabili professionalmente anche in altre attività della nuova società, che in futuro accoglierà altri soci.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Iac, chiusura scongiurata ma con la metà dei lavoratori

ChietiToday è in caricamento