rotate-mobile
Economia Atessa

Ex Honeywell, Spera (Ugl): ”Servono misure immediate: i lavoratori e le loro famiglie vanno garantiti”

L'Ugl Metalmeccanici chiede di trovare una soluzione tampone che permetta ai lavoratori di percepire un reddito: tutti i dipendenti sono in Naspi e la copertura terminerà a breve

La ex Honeywell conferma il piano industriale ma anche per l’Ugl restano i dubbi sul futuro imminente per i lavoratori e le loro famiglie.

Positivo l’incontro di ieri al Ministero dello sviluppo economico secondo il segretario nazionale dell’Ugl Metalmeccanici Antonio Spera e Giuseppe De Luca, coordinatore territoriale della federazione di Chieti.

“La Baomarc (ex Honeywell)  conferma la solidità del piano industriale presentato nel dicembre 2018 al Mise al netto dei ritardi causa Covid-19 e la ripresa dei colloqui per i 130 lavoratori del bacino Baomarc che conteneva 320 lavoratori di cui, 130 non erano stati ancora colloquiati per via della pandemia. Successivamente, nel mese di luglio, partiranno  le prime 20 assunzioni come conferma della ripartenza del piano industriale il cui ritardo è da collegare alla situazione del coronavirus che ha colpito il nostro paese e, soprattutto, la crisi dell’automotive”. 

Per l’Ugl, però, bisogna tenere conto del fattore tempo e della necessità immediata di trovare una soluzione tampone che permetta ai lavoratori di percepire un reddito: tutti i dipendenti sono in Naspi e la copertura terminerà a breve.

“C’è bisogno che Regione Abruzzo e Ministero del lavoro convochino un tavolo per trovare una soluzione all’erogazione di un ammortizzatore che potrebbe passare attraverso delle misure da mettere in campo con fondi regionali utilizzando la formazione del bacino della ex Honeywel. Nel merito, l’Ugl Metalmeccanici – concludono Spera e De Luca - ha ipotizzato ed avanzato in concreto anche soluzioni tecnicamente fattibili quali,  l’attivazione dei contratti di sviluppo che, se attivati, offrirebbero al proprio interno le stesse soluzioni condivise”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex Honeywell, Spera (Ugl): ”Servono misure immediate: i lavoratori e le loro famiglie vanno garantiti”

ChietiToday è in caricamento