menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Honeywell conferma la chiusura dello stabilimento di Atessa

L'incontro oggi a Roma al Mise, il vertice aziendale si è detto disponibile al ricorso all'utilizzo di ammortizzatori quali cassa integrazione guadagni e all'ulteriore incentivo all'esodo dei dipendenti

La Honeywell ha confermato la chiusura dello stabilimento di Atessa oggi a Roma, durante un incontro al Mise. La multinazionale americana produttrice di turbo compressori, che conta 420 lavoratori più un'altra sessantina di operai di aziende dell'indotto, come annunciato precedentemente, chiuderà i battenti ad aprile.

Lo stesso vertice aziendale si è detto disponile a un percorso meno impattante sul piano sociale attraverso il ricorso all'utilizzo di ammortizzatori quali cassa integrazione guadagni, per alcuni mesi, e l'ulteriore incentivo all'esodo dei dipendenti. Disponibilità anche a favorire la reindustrializzazione del sito produttivo di Atessa se ci sono imprenditori pronti a rilevarlo.

All'incontro di oggi, durato oltre due ore e mezza, hanno partecipato azienda, funzionari del Ministero dello Sviluppo Economico, il vicepresidente della Giunta regionale Giovanni Lolli, , le segreterie sindacali territoriali abruzzesi e i rispettivi segretari nazionali Gianluca Ficco (Uilm), Ferdinando Uliano (Fim) e Michele De Palma (Fiom).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È scomparso a 30 anni l'imprenditore della movida Ivan Vaccaro

Attualità

“Mio padre chiamato per il vaccino un mese dopo il decesso”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento