menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Honda di Atessa produce il milionesimo scooter della sua storia

Festa grande nell'unico sito europeo per le due ruote, con l'arrivo in Abruzzo dei vertici giapponesi, che hanno festeggiato l'Sh numero 1 milione

Lo stabilimento Honda di Atessa, l'unico sito manifatturiero Honda in Europa per le due ruote, festeggia il milionesimo scooter prodotto nei suo 20 anni di attività. Si tratta di un Sh 125 di colore bianco, uno dei modelli di punta della casa giapponese. E per le celebrazioni sono arrivati in Abruzzo i vertici dell'azienda.

Assieme al Presidente Honda Italia, Minoru Nakamura, al direttore di stabilimento Marcello Vinciguerra e a tutto il personale, c'era anche il top management europeo rappresentato da Mr Kawahara, Mr Okamoto e Mr Kobayashi.

Nel corso della cerimonia celebrativa Tetsuya Kawahara, general manager della divisione moto, ha sottolineato il valore dello scooter: "L’Sh è un marchio molto importante - ha detto - apprezzatissimo non solo dal mercato europeo, ma anche da quello asiatico, espressione di qualità, affidabilità, ma anche di uno stile immediatamente riconoscibile. Il mio augurio è quello di poter festeggiare, nei prossimi anni, i 2 milioni di Sh prodotti dalla Honda Italia".

Il primo Sh viene prodotto in Belgio nel 1984. Tre anni più tardi la produzione viene trasferita in Spagna dove rimane per quasi un decennio. Nel 1996 la Honda Italia tiene a battesimo la seconda generazione di Sh, con linee più morbide, sella a due piani, cerchi in lega, l'anteriore con il freno a disco. 

L’anno più importante per la famiglia Sh è il 2001 quando arrivano gli scooter 125 e 150. Nel 2007 la famiglia si arricchisce con l’Sh300, dove aumentano potenza e dimensioni regalando un prodotto intercity, in grado di coprire, rapidamente ed in totale sicurezza, anche percorrenze più lunghe.

Nel 2012 la Honda Italia inizia la produzione degli SH125 e 150 con sistema Abs. Vengono rinnovati nel design, nel motore e nella ciclistica. Sono dotati di motore eSP (enhanced Smart Power) con sistema Start&Stop implementato grazie alla nuova tecnologia dell’alternatore che funge anche da motorino di avviamento. Il telaio è riprogettato e più leggero. 

Dallo scorso dicembre, Honda Italia ha iniziato la produzione del nuovo Sh125 e 150. Nuove luci a led, sistema Smart-Key, vano portaoggetti anteriore più grande ed in grado di mettere in carica uno smartphone, sottosella capace di contenere un casco integrale. Uno stile tutto nuovo, con migliori prestazioni del motore.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento