La Golden Lady di Gissi diventa un calzaturificio: salvi i posti di lavoro

I lavoratori in cassa integrazione verranno riassorbiti da un'azienda marchigiana e da una tessile. I dettagli del piano verranno chiariti oggi pomeriggio a Roma nel corso di un incontro presso il Ministero dello Sviluppo Economico

L'ex stabilimento Golden Lady di Gissi diventa un calzaturificio. Lo ha deciso un vertice tenutosi pochi giorni fa a Teramo con azienda, sindacati e Confidustria.

La produzione di calze, ricordiamo, era stata spostata dall'Abruzzo in Serbia lasciando i 382 dipendenti dello stabilimento in cassa integrazione guadagni straordinaria.

Adesso ci sono ottime possibiità che tutti quei lavoratori vengano riassorbiti nel calzaturificio che prenderà corpo in Val Sinello, si dice, già dal prossimo mese di luglio. Sarà una società marchigiana a prendere il posto della Golden Lady e a riassorbire circa 250 professionalità, le altre lavoreranno invece per conto di un'azienda tessile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I dettagli del nuovo piano verranno illustrati oggi pomeriggio nella sede del Ministero dello Sviluppo Economico a Roma nel corso di un incontro chiarificatore sulla vicenda occupazionale di Gissi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e i modi per tutelarsi dal contagio

  • Se ne è andata la professoressa Lea Curti Pancella

  • Coronavirus: 116 nuovi casi in Abruzzo, 40 in provincia di Chieti

  • Coronavirus: dimesso dall'ospedale un paziente trattato con il farmaco sperimentale Tocilizumab

  • Rallentano i decessi: cinque anziani morti nelle ultime ore, uno è di Ortona

  • Coronavirus in Abruzzo, Marsilio: "Un pizzico di speranza dai dati dei nuovi contagi"

Torna su
ChietiToday è in caricamento