Golden Lady, Di Giuseppantonio: "Nuova stagione nel segno dell’occupazione"

Salvi i 380 posti di lavoro a Gissi: l'ex Golden Lady verrà assorbita da due aziende. Ieri l'accordo a Roma. Soddisfatto il presidente della provincia

l'ex stabilimento Golden Lady durante una delle recenti proteste

Le lavoratrici della Golden Lady di Gissi sono salve. L'attività potrà proseguire a seguito all'accordo sottoscritto ieri presso il Ministero dello Sviluppo Economico.

Nello stabilimento di Torre Sinello subentreranno due nuove aziende: la Holding Silda Spa, settore calzaturiero, che assorbirà 250 operaie e la New Trade Spa, azienda tessile, che ne prenderà in carico 130.

Soddisfatto per l’intesa raggiunta a Roma, il presidente della Provincia Enrico Di Giuseppantonio assicura che l'Ente da lui amministrato farà la sua parte per snellire tutte le procedure tecniche e amministrative di competenza. "La proposta di realizzare nuovi insediamenti produttivi nell’area della Val Sinello  - dice - segna l’avvio incoraggiante di una ripresa economica e produttiva nella nostra provincia, l’alba di una nuova stagione nel segno dell’occupazione. Gli sviluppi positivi della vicenda Golden Lady dimostrano che quando istituzioni, lavoratori, organizzazioni sindacali e datoriali fanno quadrato e operano nella stessa direzione, è possibile raggiungere risultati incoraggianti".

Si chiude così dunque cerchio apertosi nel settembre 2011, con l'apertura del tavolo nazionale per i progetti di riconversione dello stabilimento che per vent'anni ha prodotto calze e collant. "L’obiettivo comune - conclude Di Giuseppantonio - d’ora in avanti, è vedere al più presto di nuovo al lavoro le maestranze della Golden Lady e restituire speranze occupazionali ad un intero comprensorio".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Domattina intanto nella sala della Giunta provinciale il presidente, assieme ai vertici di Confindustria Chieti e ai sindacati, presenterà il documento unitario per lo sviluppo dell’area della Val Sinello e dei Comuni rientranti nel Patto territoriale Trigno – Sinello.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e i modi per tutelarsi dal contagio

  • Prorogate tutte le zone rosse: non si può entrare e uscire fino al 13 aprile

  • Coronavirus, in Abruzzo sono morte altre 10 persone

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi in Abruzzo: ci sono 78 nuovi casi

  • È scomparso ad Arielli il "poeta agricoltore" Tommaso Stella

  • Coronavirus, morte altre 13 persone: ci sono anche due teatini e due uomini della provincia

Torna su
ChietiToday è in caricamento