Economia

Frane Santa Maria Calvona e Modesto Della Porta: dopo tre anni firmate le convenzioni per i lavori

Adesso si potrà provvedere a bandire gli appalti per le opere di risanamento e di ripristino delle aree danneggiate

Il presidente della Regione Abruzzo D’Alfonso questa mattina a Pescara ha firmato la convenzione propedeutica alla realizzazione delle opere di riduzione del rischio idrogeologico finanziate con le risorse FSC 2014-2020 che, per il Comune di Chieti, interesserà le frane di Santa Maria Calvona e di via Modesto della Porta.

“Finalmente potremo mettere in sicurezza le aree e rassicurare i cittadini” sottolinea il sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, ricordando che “sono trascorsi tre anni dall’atteso trasferimento delle risorse economiche: oggi, finalmente, grazie alla convenzione potremo provvedere a bandire gli appalti per le opere di risanamento e di ripristino delle aree danneggiate per i quali gli Uffici hanno già pronti i progetti esecutivi”.


Gli interventi

Questi gli interventi previsti non appena la città avrà a disposizione i fondi stanziati: su Santa Maria Calvona e Fosso Canino si andranno a completare le opere di sostegno e di consolidamento stradale, la regimentazione delle acque e la sistemazione del manto stradale; su via Modesto Della Porta e piazza Mons. Venturi, invece, si provvederà alla sistemazione delle aree, al consolidamento della frana e alla sistemazione e all’adeguamento della viabilità.

Il tutto per un totale di 1.180.000,00 euro. 

“Il finanziamento delle opere per mitigare i danni delle due frane – aggiunge il sindaco - era stato perorato personalmente, insieme all’assessore ai Lavori Pubblici Di Felice, al Ministero per l’Ambiente, oggi gli stanziamenti tanto attesi ci consentiranno un immediato intervento per la messa in sicurezza del territorio”.

    
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frane Santa Maria Calvona e Modesto Della Porta: dopo tre anni firmate le convenzioni per i lavori

ChietiToday è in caricamento