Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Economia Lanciano

Fondi per la morosità incolpevole: ecco come presentare le domande

L'avviso è stato pubblicato sul sito del Comune di Lanciano ed è rivolto ai cittadini che versano in condizioni di difficoltà economica tale da essere impossibilitati a pagare interamente l’affitto

La Regione Abruzzo ha assegnato al Comune di Lanciano 42.305 euro di fondi a sostegno degli inquilini morosi incolpevoli, i quali potranno presentare domanda per accedere al beneficio entro e non oltre il 4 gennaio 2019.

L'avviso è stato pubblicato sul sito del Comune ed è rivolto ai cittadini che versano in condizioni di difficoltà economica tale da essere impossibilitati a pagare interamente l’affitto. Per morosità incolpevole, si intende la sopravvenuta impossibilità a provvedere al pagamento del canone di locazione della propria casa, in seguito a perdita o riduzione consistente del reddito del nucleo familiare.

Possono presentare domanda per l’assegnazione dei contributi destinati agli inquilini morosi incolpevoli, i titolari di contratti di locazione immobiliare a uso abitativo, soggetti ad atto di sfratto per morosità incolpevole, con citazione della convalida (sfratto esecutivo) che abbiano visto ridursi il proprio reddito familiare in maniera consistente nel 2017 rispetto all'anno precedente, per cause come il licenziamento dal lavoro, la collocazione in cassa integrazione o altre forme di modifica del contratto di lavoro con riduzione della capacità reddituale e, quindi, in condizioni oggettive (malattia grave, infortunio o decesso di un componente del nucleo familiare) di difficoltà nel pagare l'affitto.

L'avviso, unitamente al modello di domanda, è disponibile online in formato digitale e in formato cartaceo negli uffici dell’Urp, situato in piazza Plebiscito 59, Lanciano, primo piano, tel. 0872-707226, nelle ore di apertura al pubblico: dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.30 alle ore 12.30, martedì e giovedì dalle ore 16 alle ore 17.30.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondi per la morosità incolpevole: ecco come presentare le domande

ChietiToday è in caricamento