Venerdì, 14 Maggio 2021
Economia

Razionalizzazione degli edifici pubblici: firmato il protocollo fra il Demanio e il Comune di Lanciano

L'obiettivo, come già fatto in altre località, è quello di definire un piano che valorizzi i patrimoni pubblici integrati a scala comunale con funzioni maggiormente rispondenti alle esigenze dei cittadini

L’Agenzia del Demanio Direzione regionale Abruzzo e Molise e il Comune di Lanciano hanno firmato questa mattina il protocollo d'intesa finalizzato all'avvio di iniziative di razionalizzazione e valorizzazione di alcuni immobili del patrimonio pubblico a Lanciano. 

Il protocollo è stato firmato nella sala consiliare “Falcone e Borsellino” dal sindaco di Lanciano Mario Pupillo e dal direttore regionale Agenzia del Demanio Abruzzo e Molise Vittorio Vannini. La firma dà il via, anche nel Comune di Lanciano, a un’operazione congiunta Stato-Territorio per la razionalizzazione, la valorizzazione e il riuso di beni di proprietà degli enti locali in città. L'obiettivo è infatti quello di definire un piano che valorizzi i patrimoni pubblici integrati a scala comunale con funzioni maggiormente rispondenti alle esigenze dei cittadini. 

I beni di proprietà comunale saranno dunque inseriti in progetti di valorizzazione turistico-ricettiva, come l’iniziativa dell’Agenzia del Demanio “Cammini e Percorsi”, nell'ambito del quale è stato inserito l'ex istituto De Giorgio, proposti al mercato con nuove destinazioni.

Costituisce primo portafoglio immobiliare del protocollo firmato questa mattina il nucleo di beni di proprietà di enti pubblici (Comune di Lanciano e Provincia di Chieti), ricompresi nell’operazione Programma Abruzzo. In particolare, i beni di proprietà del Comune di Lanciano oggetto del protocollo sono l'ex edificio scolastico istituto professionale di Stato per i servizi commerciali e turistici P. De Giorgio, da destinare a operazioni di valorizzazione tramite lo strumento della concessione a lungo termine per finalità prioritariamente turistico-ricettive, anche attraverso la candidatura all’iniziativa dell’Agenzia del Demanio Cammini e Percorsi alla quale il Comune di Lanciano ha aderito; “Palazzo Lotti”, da destinare a operazioni di dismissione tramite immissione diretta sul mercato per alienazione, previa promozione immobiliare mediante candidatura sulla vetrina immobiliare on line Invest in Italy Real Estate di ICE; “Fabbricato Ex Eca”, da destinare ad operazioni di valorizzazione tramite lo strumento della concessione di lunga durata; “Palazzo Napolitani Berenga” da destinare ad operazioni di valorizzazione per finalità prioritariamente culturali. Nel protocollo sono elencati anche gli immobili di proprietà della Provincia di Chieti presenti sul territorio del Comune di Lanciano inseriti nel Programma Abruzzo, come la “Cittadella della Musica” e i due ambiti dell’ex istituto agrario.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Razionalizzazione degli edifici pubblici: firmato il protocollo fra il Demanio e il Comune di Lanciano

ChietiToday è in caricamento