rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Economia Fossacesia

Rinnovo motori e risto-pescherie: due opportunità di finanziamento per i pescatori della Costa dei Trabocchi

L’indagine di mercato è volta a valutare il reale interesse dei pescatori nei confronti di queste due possibilità di finanziamento, per cui il Flag provvederà a emanare successivamente gli avvisi pubblici

Dotare le imbarcazioni della piccola pesca di motori meno impattanti sull’ambiente e contribuire all’apertura o alla riqualificazione di pescherie con spazi dedicati alla cucina di prodotti a base di pesce fresco e locale. Sono questi obiettivi alla base delle due manifestazioni di interesse pubblicate dal Flag Costa dei Trabocchi, con scadenza al 18 aprile 2022, con lo scopo di intercettare pescatori del litorale teatino interessati a beneficiare dei contributi del Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca (Po Feamp 2014-2020). L’indagine di mercato è volta a valutare il reale interesse dei pescatori nei confronti di queste due possibilità di finanziamento, per cui il Flag provvederà a emanare successivamente gli avvisi pubblici, solo in caso di buona risposta alle manifestazioni di interesse.

Nel primo caso, l’indagine di mercato trova origine nell’ambito dell’Azione 1.C.2 “Eco-pescatori in rete – Azioni di miglioramento ambientale promosse da pescatori in rete” che prevede il sostegno a investimenti per il miglioramento dell’impatto ambientale delle attività di pesca sull’ambiente costiero. Beneficiari dell’intervento sono gli armatori e i proprietari di imbarcazioni per la piccola pesca operanti in uno dei Comuni della costa teatina. Il contributo pubblico massimo concesso è di 10mila euro per ciascun intervento, con un’intensità del sostegno pari all’80% della spesa ammissibile. «Vogliamo promuovere la riduzione del tasso di inquinamento e la riduzione dei consumi connessi all’utilizzo di motori a combustione nelle imbarcazioni della piccola pesca», spiega il presidente del Flag Costa dei Trabocchi, Franco Ricci. «In particolare, sarà ammesso a finanziamento l’acquisto di nuovi motori sia entro che fuoribordo con alimentazione sia a gasolio che a benzina con potenza motrice non superiore a quella riportata in licenza di pesca».

La seconda manifestazione d’interesse, invece, si inserisce nell’ambito dell’Azione 1.A.1 “Botteghe del mare – Investimenti per il miglioramento delle attività di filiera breve e vendita diretta”. Beneficiari, in questo caso, sono gli armatori e i proprietari di imbarcazioni da pesca, in forma singola o associata, aventi sede in uno dei Comuni della costa teatina, così come anche l’intervento finanziato dovrà essere localizzato lungo la stessa costa. Il contributo pubblico massimo concesso è di 12.000 per ciascun intervento per un’intensità del sostegno pari al 50% della spesa ammissibile, che può raggiungere l’80% per interventi proposti da operatori della pesca costiera artigianale. «Con questo secondo intervento, invece», prosegue Ricci, «vogliamo incentivare l’apertura di nuove pescherie o l’adeguamento di pescherie esistenti dotate di uno spazio dedicato alla cucina del pescato fresco locale per la sua consumazione in loco o da asporto. In particolare, sarà ammesso a finanziamento l’acquisto di attrezzature da cucina, esclusivamente nuove di fabbrica, come friggitrici, cuocipasta, piastre da cottura, abbattitori, forni, lavastoviglie o vetrine refrigerata per gastronomia».

Per partecipare alle manifestazioni di interesse sarà sufficiente compilare il relativo modulo disponibile sul sito www.flagcostadeitrabocchi.it e inviarlo entro le ore 23.59 del 18 aprile 2022, a mezzo posta elettronica certificata, all’indirizzo gac.costadeitrabocchi@legalmail.it.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rinnovo motori e risto-pescherie: due opportunità di finanziamento per i pescatori della Costa dei Trabocchi

ChietiToday è in caricamento