menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La gianduia del "Simposio" tra i finalisti al Gelato World Tour Italian Challenge

Tra le gelaterie finaliste abruzzesi anche La Vastese di Vasto e 80 Voglia di Pescara

Sono tre le gelaterie abruzzesi finaliste al Gelato World Tour Italian Challenge, finite nella mappa online delle migliori 120 gelaterie selezionate dal contest che ha coinvolto 1300 gelatieri in tutta Italia.

I nomi dei tre finalisti arrivati alla Carpigiani Gelato University sono Massimo Barbetta della gelateria Il Simposio di Chieti Scalo con il gusto “Gianduia”, Patrizio D’Ascenzo della pasticceria La Vastese di Vasto con “Cioccolato alla Vastese” e Tony Parente della gelateria 80 Voglia di Pescara con “Pistacchio Salato”.

Tante storie del gusto italiano e dei piccoli artigiani che lavorano ogni giorno selezionando ingredienti di qualità e creando nuove e golose ricette racchiuse in un'apposita mappa del gusto.

Un viaggio conclusosi con una maxi sfida che ha decretato gli otto vincitori che rappresenteranno l’Italia alla Finale Mondiale di Gelato World Tour che si svolgerà a Rimini dall’8 al 10 settembre. dove si si contenderanno il titolo di “World’s Best Gelato” insieme ad altri 27 colleghi da ogni parte del mondo. Si tratta di  Francesca Mombelli della gelateria Il Vizio del Gelato di S. Nicolò (PC) con “Pistacchio” che ha deciso di portare alle selezioni il gusto più amato dai suoi clienti;  Alessandro Crispini della Gelateria Crispini di Spoleto (Pg) con “Pistacchio”, una delle gelaterie storiche della cittadina Umbra; Alessandro Leo della gelateria Alexart di Corato (Ba) con il gusto “Crema di Latte all’Olio Extravergine di Oliva” che ha deciso di valorizzare il prodotto d’eccellenza del suo territorio in un abbinamento insolito;  Bruno Di Maria della Gelateria Madison di Realmonte (Ag) con il gusto “Pistacchio”, un gusto classico per il gelatiere siciliano; Francesco e Salvatore Manuele della gelateria Nuova Dolceria di Siracusa con il gusto “Mandorlivo”, un raffinato fiordilatte alla mandorla e torrone con olio extravergine di oliva Tonda Iblea, buccia grattugiata di limone per una nota agrumata e variegatura di cubetti di oliva candita;  Daniele Mosca della gelateria Il Gelatiere di Amatrice (Ri) con il gusto “Sapore d’Amatrice” che purtroppo non ha più la gelateria dopo il disastroso terremoto che ha colpito la sua città;  Elisabeth Stolz della Gelateria Osteria contadina Hubenbauer di Varna (Bz) con il gusto “L’anima dell’Alto Adige”, sorbetto di mele biologiche altoatesine, inclusioni di Schüttelbrot croccante e speck caramellato tutto prodotto dalla famiglia Stolz; Silvia Pennati di Formazza Agricola di Formazza (Vb) con il gusto “Latte e Menta Selvatica” con ingredienti a km0 della stessa azienda agricola.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento