Economia

Di Prinzio festeggia i 51 anni di attività con il premio Tenaci di Confcommercio

Stamani la consegna del riconoscimento, un Guerriero di Capestrano in miniatura realizzato con materiali innovativi

Un Guerriero di Capestrano realizzato con plastica riciclata, oltre che con tecnologie di scansione e di stampa in 3D. Confcommercio Abruzzo e Confcommercio Chieti hanno consegnato questa mattina il premio “Tenaci” a Carmine Di Prinzio, titolare di HiFi Di Prinzio, azienda dello Scalo leader nazionale ed internazionale per tutto quanto concerne l’alta fedeltà.

La nota attività commerciale di viale Benedetto Croce ha raggiunto, infatti, l’invidiabile traguardo dei 51 anni di attività, grazie a scelte aziendali lungimiranti.

Dice Marisa Tiberio, vice presidente regionale e presidente provinciale Confcommercio:

La famiglia Di Prinzio, nel momento in cui la direzione è passata in mano ai figli Marisa e Mino, ha operato scelte davvero innovative per quell’epoca risultate, per qualcuno, addirittura azzardate. Invece. la decisione di puntare con forza sul comparto dell’alta fedeltà, si è rivelata vincente e saggia.

Si sa che la fortuna aiuta gli audaci, in questo caso i tenaci, volendo ricordare il nome del premio voluto da Confcommercio. E oggi Mino, con la moglie Antonella Greco, i figli e tutti i collaboratori espertissimi, raccolgono i frutti di oltre mezzo secolo di onorata attività.

Non poteva essere banale, ovviamente, il premio con cui Confcommercio Chieti ha voluto omaggiare HiFi Di Prinzio. Spiega Tiberio:

Come Confcommercio abbiamo deciso di adottare il Guerriero di Capestrano, un’opera d’arte straordinaria che riteniamo sia il simbolo identificativo del patrimonio storico-culturale del nostro territorio e della nostra Regione. In più non poteva mancare un tocco di originalità, in quanto di fronte abbiamo esperti del settore tecnologico.

Non a caso il Guerriero di Capestrano consegnato oggi è stato realizzato con materiale riciclato e con tecnologie tridimensionali.

Il premio consegnato stamane serve anche per lanciare un messaggio di fiducia all’intera categoria, sempre più piegata dalla crisi, come conferma la presidente di Confcommercio Chieti:

Questo eccellente esempio di buona e sana imprenditorialità, in un periodo di crisi complessiva del nostro Paese e in un momento storico in cui noi imprenditori siamo troppo piegati su noi stessi a contare i nostri problemi, che sono comunque tanti e sotto gli occhi di tutti, ci restituisce speranza e rafforza la convinzione che rappresentiamo la parte importante del nostro Paese, che siamo quelli che generano la ricchezza per noi stessi, per le nostre famiglie, per le nostre imprese, per i nostri dipendenti e per il nostro territorio. La famiglia Di Prinzio ne è un chiaro esempio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Di Prinzio festeggia i 51 anni di attività con il premio Tenaci di Confcommercio

ChietiToday è in caricamento