menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ex CariChieti, cominciato il processo per il fallimento

In tribunale a Chieti la prima udienza civile dopo l'istanza di dichiarazione di insolvenza. La banca è in risoluzione dal 22 novembre 2015

E’ partito ieri il processo per la dichiarazione di fallimento della ex CariChieti. Davanti al giudice relatore del Tribunale civile di Chieti, Nicola Valletta, si è tenuta la prima udienza del procedimento che segue l'istanza di dichiarazione di insolvenza per l’ex istituto bancario.

L'istanza è stata presentata dal legale Massimo Bigerna di Roma, commissario nominato da Banca Italia dopo che Carichieti è stata posta in liquidazione coatta amministrativa a dicembre 2015. Quest'ultimo ha evidenziato che "con zero attivi e 45 milioni di debiti il fallimento è quasi inevitabile".

Si sono costituiti volontariamente in giudizio l'ex dg di Carichieti Roberto Sbrolli, in carica al momento del commissariamento nel settembre del 2014, e tre ex amministratori della Banca.

Il collegio giudicante ha 60 giorni per pronunciarsi. La banca in liquidazione è rappresentata dall'avvocato Pierluigi Tenaglia del Foro di Chieti. Davanti al giudice sono anche intervenuti gli ex commissari straordinari di Carichieti, Salvatore Immordino, nel frattempo nominato amministratore delegato, e Francesco Bochicchio, mentre Banca d'Italia ha rimesso un parere a firma del governatore Ignazio Visco. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento