menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Risarcimento danni del maltempo in decine di Comuni, restano in sospeso quelli per Chieti

Ecco quanti soldi arriveranno nei vari Comuni della provincia per le emergenze del 2013 e del 2015

36,5 milioni sono stati destinati all’Abruzzo per i danni degli eventi alluvionali verificatisi tra la primavera del 2013 e la fine del 2015. Il Consiglio dei ministri, nella seduta del 29 dicembre scorso, ha adottato le delibere con le quali è stato portato a compimento il percorso istruttorio per il riconoscimento e la concessione di contributi ai cittadini.

Per quanto riguarda i danni verificatisi nel 2013, sono stati finanziati 57 Comuni per un totale di 4.288.975,67 euro; restano in sospeso i risarcimenti, pari a 1.441.750,54 euro il Comune di Chieti e quello di Pescara che devono ancora completare le attività istruttorie.

Invece per quanto riguarda gli eventi calamitosi del 2015, sono stati finanziati 80 Comuni per complessivi 16.199.204,32 euro; restano in sospeso i risarcimenti, pari a 1.889.396,81 euro, per San Salvo, Lanciano, Villa Santa Maria e Chieti che devono ancora completare le attività istruttorie.

Nel frattempo procede l’istruttoria per i danni subiti dalle imprese in occasione dei medesimi eventi: il percorso, più complesso, si completerà nel primo trimestre del 2017. “Siamo giunti velocemente alla fine della procedura – ha commentato soddisfatto il presidente della Giunta regionale Luciano D’Alfonso – ed è fondamentale che il Governo abbia riconosciuto il diritto dei cittadini ad essere risarciti per i danni causati dal maltempo. Ringrazio sia l’ex premier Renzi che il presidente Gentiloni per la sollecitudine, e la Protezione civile regionale per aver agevolato con scorrevolezza l’iter istruttorio”.

I COMUNI FINANZIATI In provincia di Chieti Comuni finanziati per gli eventi di novembre-dicembre 2013 sono: Archi (20.605,45); Francavilla al Mare (479.447,02); Guardiagrele (6.006,53); Orsogna (6.608,02); Ortona (31.034,20); Rocca San Giovanni (10.205,19); San Giovanni Teatino (77.814,22); San Vito Chietino (12.756);Vasto (6.925,05).

Per gli eventi alluvionali di febbraio-marzo 2015: Ari (11.000); Bucchianico (42.912,17); Casacantidella (122.480); Casalincontrada (59.520,50); Castelfrentano (2.800); Francavilla al Mare (478,72); Gessopalena (11.200); Lanciano (117.417,99); Miglianico (119.530); Paglieta (1.435,33); Rocca San Giovanni (55.813,16); San Martino sulla Marrucina (91.812,80); San Salvo (233.815,06); Santa Maria Imbaro (6.750); Sant'Eusanio del Sangro (748,32); Schiavi d'Abruzzo (9.636,29); Torino di Sangro (4.000); Vasto (37.249,67).
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento