rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Economia

Ecobonus 2023: tornano gli incentivi auto

Sono stati stanziati nuovi fondi per l’acquisto di auto nuove per rinnovare il parco circolante

Le prenotazioni per acquistare una nuova auto sfruttando l’ecobonus 2023 si apriranno ufficialmente domani, 10 gennaio. Intanto, però, molte concessionarie offrono la possibilità di stipulare contratti al fine di garantire il prima possibile, l’accesso ai nuovi incentivi auto.

Ricordiamo che l’ecobonus fa parte di un piano triennale 2022-2024, che a sua volta fa parte di un programma più ampio predisposto fino al prossimo 2030. Intanto vediamo cosa si può acquistare e qual è il bonus richiedibile.

Per supportare la riconversione ecologica, quest’anno è stato messo a disposizione un miliardo di euro. Cifra che sarà stanziata ogni anno fino al 2030. Per l’acquisto di auto nuove quest’anno sono stati destinati 610 milioni di euro.

Cosa si può acquistare? Auto nuove di fabbrica, comprese quelle in leasing. Ma vediamo quali sono le scontistiche a cui è possibile accedere:

5mila euro con rottamazione, 3mila senza, per auto elettriche;

4mila euro con rottamazione, 2mila senza rottamazione, per auto ibride plug-in;

2mila euro solo con rottamazione per veicoli M1 almeno Euro 6 nella fascia di emissioni 61-135 g/km, ossia auto full/mild hybrid, benzina, diesel, metano, gpl.

È stato inoltre stabilito un tetto massimo di spesa per l’acquisto delle nuove auto.

Una volta prenotata la vettura, per usufruire dell’ecobonus è necessario immatricolare l’auto nuova entro 180 giorni.

Si potranno invece rottamare tutte le vetture di classe di emissione inferiore a Euro 5, al di là della data di immatricolazione. L’auto da demolire deve essere intestata al proprietario della nuova auto, o a un suo familiare convivente da almeno 12 mesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecobonus 2023: tornano gli incentivi auto

ChietiToday è in caricamento