rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Economia

Poche donne manager a Chieti e provincia: sono appena 23

L'Abruzzo è la quattordicesima regione d'Italia nella classifica 2020 del numero di donne manager, con una percentuale sotto la media nazionale

Sono poche le donne manager in Abruzzo: appena 96 su un totale di 562 dirigenti donne che operano nelle aziende private della regione. Lo dice il Rapporto Donne di Manageritalia sui dirigenti privati pubblicato, come ogni anno, in occasione della Festa della Donna con un'elaborazione dei dati Inps.
Nella nostra regione soltanto l'11,4% del totale dei dirigenti è di sesso femminile, si legge nello studio: una percentuale al di sotto della media nazionale che è superiore al 19%.

Nella classifica nazionale delle province L'Aquila, pur essendo 62esima, è la prima in Abruzzo con 27 dirigenti donna. La provincia di Chieti invece ne ha 24,  seguita da quella di Pescara con 23 e da quella di Teramo che ne conta 22.

“Anche in Abruzzo nel 2020, anno dell'emergenza pandemica e della generale crisi economica e sociale, le donne manager sono cresciute del 20% rispetto al 2019, mentre il numero totale dei dirigenti è diminuito del 2,77%; - si legge nel report - cresce quindi molto di più la rappresentanza femminile rispetto ai dirigenti uomini che diminuiscono del 5%. Dati superiori alla media nazionale in cui le donne manager invece sono cresciute di quasi il 5%, trainando l'aumento dei dirigenti italiani. Nella regione, a differenza che in altre aree del Paese, la presenza di donne manager assunte dalle aziende sta diventando solo ora costante, anche se aveva già iniziato a crescere negli anni pre-pandemia".

Dal 2008 al 2020 le donne che sono diventate dirigenti di aziende abruzzesi sono aumentate del 52%.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poche donne manager a Chieti e provincia: sono appena 23

ChietiToday è in caricamento