La Cisl denuncia: "Boom di precari nella scuola abruzzese a settembre"

Delle assunzioni a tempo indeterminato autorizzate dal Ministero dell’istruzione (1165) ne verranno fatte poco più della metà

La scuola abruzzese a settembre dovrà reclutare 4411 docenti  precari ed Ata per garantire la riapertura: è quanto evidenzia la Cisl, dati alla mano. Se è vero, infatti, che il Ministero dell’istruzione ha autorizzato 1165 assunzioni di docenti a tempo indeterminato, nella realtà all’interno della scuola abruzzese sarà possibile al massimo assumerne soltanto 631, così ripartite:

contingente scuola 2020 tabelle-2

"Ben 534 assunzioni a tempo indeterminato – aggiunge la Cisl scuola Abruzzo e Molise -  non saranno possibili per il mancato svolgimento dei concorsi e per l’esaurimento delle graduatorie provinciali costituite nel 2006 e mai sostituite da altri meccanismi che garantiscano la stabilizzazione del personale. Pertanto da qui partono le prime 534 assunzioni di personale docente”.

Per il prossimo anno scolastico sono già state autorizzate 2228 supplenze per insegnanti di sostegno, a cui si aggiungeranno altre nel corso dell’anno scolastico.

Personale Ata

Sul fronte del personale Ata, fa presente ancora la Cisl, nonostante non manchino aspiranti e posti, non vengono autorizzate le assunzioni. A Chieti e provincia sono 59 i posti vacanti da assistenti amministrativi, a fronte di 23 assunzioni; 23 quelli vacanti per gli assistenti tecnici e appena 8 assunzioni, mentre i posti vacanti per i collaboratori scolastici sono 93 per 39 assunzioni. Nessuna assunzione prevista per altre figure quali addetti alle aziende agrarie, guardarobieri, infermieri, cuochi che generalmente operano nei Convitti.

In Abruzzo, su 550 posti vacanti di personale Ata si faranno appena 211 assunzioni a tempo indeterminato. Alle 339 assunzioni a tempo indeterminato non fatte e quindi da coprire con precari, si aggiungono altri 360 posti in deroga già autorizzati dall’Usr Abruzzo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“A questi dati già certi – conclude il sindacato - si aggiungeranno le supplenze docenti ed Ata per l’emergenza Covid 19. Le scuole abruzzesi hanno chiesto 1050 docenti aggiuntivi e 900 Ata, mentre la dotazione economica assegnata permetterà al massimo l’autorizzazione del 50% delle risorse umane richieste. Per la riapertura delle scuole abruzzesi quindi, oltre ai 4400 precari da assumere, devono essere autorizzati dal Ministero quasi altri 1000 assunzioni. Ultima nota dolente: le scuole hanno richiesto per la riapertura la fornitura di 9000 postazioni innovative, 24000 banchi monoposto e 18000 sedie”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso al Mibact: pubblicati gli avvisi per la formazione delle graduatorie, in Abruzzo 21 posti

  • Coprifuoco anche in Abruzzo? Marsilio: "Sì, se necessario"

  • Coronavirus a Chieti: 2 casi positivi e 7 persone in isolamento

  • Capodanno in autogrill a Brecciarola: l’evento diventa virale anche in Abruzzo

  • Firmato il nuovo Dpcm: tutti i divieti e le restrizioni in vigore per un mese

  • La resa dei conti nel centrodestra è arrivata: Febbo non è più assessore regionale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento