Didattica digitale: all’Abruzzo 1,8 milioni per tablet, pc e connessioni

Ripartiti i fondi del ‘Decreto Ristori’, all’Abruzzo sono state assegnate risorse pari a 1.884.794,63 euro

Il ministro dell’Istruzione ripartisce i fondi per l’acquisto di dispositivi digitali quali tablet e computer  e strumenti per le connessioni da fornire in comodato d’uso agli studenti meno abbienti.  Il decreto firmato da Lucia Azzolina assegna alle scuole 85 milioni di euro per la didattica digitale integrata stanziati dal ‘Decreto Ristori’ nel Consiglio dei Ministri del 27 ottobre scorso. All’Abruzzo sono state assegnate risorse pari a 1.884.794,63 euro, ripartite su 193 Istituti.

“Il Governo – commenta la deputata abruzzese Daniela Torto -  sta mettendo in campo ogni misura per fronteggiare al meglio questa pandemia.Sappiamo tutti quanto sia importante per la crescita dei nostri ragazzi la scuola ed in particolare l’aspetto sociale e lo scambio comunicativo che può avvenire solo nella didattica in presenza; tuttavia gli eventi ci hanno obbligato a prendere decisioni, come nel mese dello scorso marzo, che riporteranno gran parte dei nostri studenti ad effettuare lezioni a distanza e pertanto, queste ulteriori somme stanziate, serviranno proprio per mettere tutti in condizioni di potere svolgere queste attività regolarmente”.

Il nuovo dpcm firmato ieri dal presidente Conte per la scuola prevede il 100% dell’attività didattica a distanza alla secondaria di secondo grado, mentre nelle scuole dell’infanzia e in quelle del primo ciclo di istruzione (scuola primaria e secondaria di I grado), così come nei servizi educativi per l’infanzia, le attività didattiche continueranno a svolgersi in presenza. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Abruzzo cambia idea: "Ritorno in zona arancione dal prossimo 4 dicembre"

  • Nuove assunzioni alla De Cecco dal 2021: ecco il piano industriale

  • Covid-19: cambia lo scenario in Italia, ma l'Abruzzo resta 'rosso'

  • Abruzzo in zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto ma si prova ad anticipare

  • L'Abruzzo non uscirà dalla zona rossa il 4 dicembre: manca solo l'ufficialità

  • Dopo una telefonata gli clonano il numero e rubano 15 mila euro dal conto: denunciate

Torna su
ChietiToday è in caricamento